Genova, i funerali di Stato - la diretta Famiglia nelle macerie: le vittime sono 41

Genova, i funerali di Stato - la diretta
Famiglia nelle macerie: le vittime sono 41

Mentre alle 11.30 alla Fiera di Genova si terranno i funerali di Stato di alcune delle vittime del crollo del ponte Morandi, arriva la tragica notizia del recupero di altre vittime sotto le macerie.

Sale a 41 morti il bilancio del crollo: l’auto su cui viaggiava la famiglia Cecala, il papà Cristian, la mamma Dawna e la piccola Kristal di 9 anni, è stata recuperata dai vigili del fuoco. La vettura è stata individuata nella notte, completamente schiacciata, sotto un grosso blocco di cemento che faceva parte del pilone della struttura crollato nei pressi dell’argine sinistro del Polcevera. Continuano intanto le indagini per risalire alla causa del disastro. Il cedimento di uno strallo viene ritenuta una «ipotesi seria» da parte degli inquirenti.

Questo mentre alle 11.30 sarà il momento del cordoglio con i funerali di Stato. Saranno presenti le alte cariche, dal Capo dello Stato Sergio Mattarella ai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico e Maria Elisabetta Alberti Casellati, al premier Giuseppe Conte.

A celebrare le esequie sarà l’arcivescovo di Genova, il cardinale Angelo Bagnasco, alla presenza del cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza Episcopale Italiana, e di alcuni vescovi della Conferenza Episcopale Ligure. I familiari di altre 20 vittime hanno deciso di celebrare i funerali nei rispettivi paesi di origine.

Venerdì, durante i funerali dei quattro ragazzi di Torre del Greco, una parente di una delle vittime ha lanciato un atto d’accusa: «I ragazzi sono vittime dello Stato assente» ha detto dall’altare. «Spero che i responsabili paghino», ha aggiunto.

Intanto il governo ha formalmente avviato la procedura di revoca della concessione ad Autostrade. Lo hanno annunciato il premier Giuseppe Conte ed il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli. Palazzo Chigi contesta alla società «la grave sciagura» del crollo del ponte di Genova.

Alle 11.30 sono numerose le realtà e attività bergamasche che rispetteranno un minuto di silenzio per ricordare le vittime. All’aeroporto di Orio al Serio così come in Comune a Bergamo, e in numerosi comuni bergamaschi, bandiere a mezz’asta. A Oriocenter un minuto di sospensione delle attività commerciali. E anche durante le celebrazioni per l’Apparizione in Santa Caterina un momento di preghiera e di commemorazione per le vittime di Genova.


© RIPRODUZIONE RISERVATA