Marsiglia, van contro persone: un morto «Non si tratta di atto terroristico»

Marsiglia, van contro persone: un morto
«Non si tratta di atto terroristico»

Con il suo van è finito contro due fermate del pullman, a Marsiglia. Una donna è morta, una ragazza è ferita.

«Non c’è nessun elemento che possa qualificare questo atto come atto terroristico». Lo ha detto il procuratore di Marsiglia in merito all’uomo che lunedì mattina a bordo di un van si è lanciato contro due fermate dell’autobus a Marsiglia, provocando la morte di una donna e il ferimento di una ragazza. Il procuratore ha poi aggiunto che per il momento gli inquirenti sono più orientati verso «una pista psichiatrica».

L’individuo ha 34 anni ed è originario di Grenoble, nel dipartimento dell’Isère (sud-est). Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo era a Marsiglia per seguire delle cure psichiatriche.

Secondo le prime ricostruzioni, la vittima è una donna di 41 anni, investita dopo le 9 di questa mattina. L’autore del gesto è un francese di 35 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine per reati come furto, spaccio e detenzione illegale di armi. Il sospetto era alla guida di un furgoncino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA