Missionaria di Ardesio muore di malaria in Africa

Missionaria di Ardesio muore di malaria in Africa

È stata stroncata dalla malaria in Africa, nello Zambia, dove aveva passato gli ultimi 40 anni, impegnata a insegnare alle donne - soprattutto orfane e vedove - a lavorare.

Suor Vincenza Fornoni, 71 anni, missionaria delle Suore di Carità, ha subìto l’ultimo attacco della malattia - che aveva contratto anni fa e che curava regolarmente - sabato scorso: la malattia ha avuto la meglio sul suo fisico debilitato perché suor Vincenza era in convalescenza dopo la frattura del femore, frattura causata da una caduta.

Ha cominciato a peggiorare, la febbre è salita altissima e martedì, dopo tre giorni, è spirata. Nativa di Ardesio - dove questa mattina le campane hanno suonato a lutto - suor Vincenza Fornoni era partita per l’Africa oltre 40 anni fa: nella zona della capitale Lusaka ha speso un’intera esistenza nell’impegno per la pastorale della famiglia e nella promozione delle donne. Dopo la frattura del femore era in convalescenza, seguita dalle consorelle e dai medici del posto. Putroppo la malaria non le ha lasciato scampo. I funerali saranno celebrati domani alle 9.30 a Kafue, dove si trova una delle cominità nelle quali la missionaria era impegnata. Ad Ardesio invece i parenti la ricoderanno con una cerimonia nei prossimi giorni. Suor Vincenza riposerà per sempre in Africa.

(06/04/2005)

© RIPRODUZIONE RISERVATA