Giovedì 12 Ottobre 2006

Montagna, fondi per migliorare i servizi e la qualità della vita

Oltre mezzo milione di euro per migliorare i servizi e la qualità della vita nelle zone di montagna. Li ha stanziati la Regione Lombardia (512.000 euro per la Bergamasca) e sono stati assegnati alle otto Comunità Montane della nostra provincia. La Giunta regionale ha approvato il piano di assegnazione - che tocca non solo le Comunità montane ma anche i Comuni montani della Lombardia - della quota regionale del Fondo nazionale per la montagna. Si tratta, in tutto, di 2.253.000 euro che verranno suddivisi fra le 30 Comunità e i 4 capoluoghi di provincia (Varese, Como, Lecco e Sondrio), il cui territorio ricade in aree montane ma che, per legge, non possono far parte di alcuna Comunità montana. Le risorse sono distribuite secondo quattro criteri predefiniti: il 30% in parti uguali, il 20% in proporzione alla popolazione montana, il 20% in quota inversamente proporzionale alla densità demografica e il rimanente 30% in proporzione alla superficie territoriale montana.L’obiettivo di Regione Lombardia - anche attraverso le opportunità e i finanziamenti messi a disposizione dalla Legge regionale 6 del 2002 - è quello garantire ai cittadini che vivono nelle aree di montagna tutti gli strumenti necessari per completare la crescita del loro territorio in termini di servizi e qualità della vita. Il dettaglio:- C.M. Monte Bronzone e Basso Sebino, 44.000 euro - C.M. Alto Sebino, 45.000 euro - C.M. Valle Cavallina, 46.000 euro - C.M. Valle Seriana Superiore, 83.000 euro - C.M. Val di Scalve, 76.000 euro - C.M. Val Seriana, 73.000 euro - C.M. Val Brembana, 101.000 euro - C.M. Valle Imagna, 44.000 euro.(12/10/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags