Mercoledì 03 Settembre 2003

Monte Isola: 40 persone evacuate nel timore di frane dopo l’incendio scoppiato martedì

Dopo l’incendio - in seguito al quale è morto un volontario del luogo e sulla cui natura dolosa affiorano adesso molti dubbi - il sindaco di Monte Isola, Angelo Colosio ha disposto con un’ordinanza l’evacuazione di alcune case nella frazione di Sensole, nel fondato timore che massi si stacchino dalla montagna e finiscano sulle abitazioni. Complessivamente sono una quarantina le persone che hanno dovuto lasciare le abitazioni della frazione per le conseguenze e i rischi generati dall’ incendio scoppiato martedì sera in una zona boschiva. Le radici degli alberi distrutti dalle fiamme rappresentavano un freno naturale per i massi e proprio per questo, quindi, il rischio di smottamenti è aumentato dopo l’incendio.

La popolazione di Montisola si prepara intanto ad osservare un giorno di lutto, sabato prossimo, in occasione dei funerali del volontario morto precipitando in un dirupo mentre cercava di intervenire per arginare il fronte dell’incendio. Dario, operaio allo stabilimento Gnutti di Maclodio, viveva con i genitori Teresina e Giuseppe ed aveva quattro fratelli. La salma si trova composta nel cimitero di Siviano.

(04/09/2003)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags