Lunedì 13 Agosto 2007

Omicidio a Villa d’Adda, pensionato di 67 anni uccide la convivente con 4 colpi di coltello

E’ finita nel sangue la lite fra due conviventi a Villa d’Adda. Al culmine dell’ennesimo alterco, l’uomo – Roberto Laviano di 67 anni – ha preso un coltello da cucina e ha inferto quattro colpi alla schiena e al busto della donna – Anna Oriani di 59 anni – che si è accasciata al suolo in un lago di sangue. Inutile ogni soccorso, la pensionata è morta in pochi istanti. La tragedia della follia in una villetta a schiera di via Salvatore d’Acquisto al civico 9. I rapporti fra i due che convivevano da una decina d’anni negli ultimi tempi si erano deteriorati e spesso i vicini avevano dovuto far ricorso alle forze dell’ordine per sedare le loro liti. E’ successo così anche alle 13,30, ma all’arrivo dei militari dell’Arma la donna era già spirata sotto i colpi di coltello infertigli dal convivente. L’uomo è stato subito arrestato e portato in carcere. La salma di Anna Oriani è stata composta poco dopo all’obitorio del cimitero di Villa d’Adda. Sul luogo dell’accaduto sono intervenuti i carabinieri di Calusco e Zogno._(13/08/2007)

e.roncalli

© riproduzione riservata