Venerdì 20 Aprile 2007

Pedemontana, firmata la convenzione
Nel 2010 fissato l’inizio dei lavori

È stata firmata in Regione la convenzione per la realizzazione del Sistema viabilistico pedemontano, tra Cal (Concessioni autostradali lombarde) e la concessionaria, appunto la Società Pedemontana. La firma della convenzione, insieme al raggiunto accordo di programma, garantisce l’avvio della fase operativa per la realizzazione del sistema viabilistico pedemontano, un complesso autostradale di 87 km e del valore di 4,5 miliardi, che comprende il collegamento Malpensa-Bergamo (67 km), la Tangenziale di Varese (10,7 km) e quella di Como (9 km). Attraversa 78 comuni di 4 province (Bergamo, Como, Milano, Varese). Per la firma in Regione erano presenti il ministro Antonio Di Pietro e il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni con l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo. Cal era rappresentata dal presidente Mauro Coletta e dall’Ad Antonio Rognoni; Pedemontana dal presidente Fabio Terragni e dall’Ad Giuliano Asperti. Al tavolo anche Daniela Gasparini (Provincia di Milano) e Pietro Ciucci, presidente di Anas.
Per arrivare alla firma di oggi l’assessore Cattaneo e il ministro Di Pietro sono riusciti ad abbattere gli ultimi ostacoli. Innanzitutto quello dei tempi: dai 61 mesi inizialmente previsti con le vecchie regole, con la convenzione si passa, per le Tangenziali di Varese e di Como, a 32 mesi. L’inizio lavori è quindi fissato per il 2010 per queste opere. E si spinge perché la stessa data valga anche per l’asta Malpensa-Bergamo. A garanzia del rispetto dei tempi, la Convenzione prevede sanzioni, fino addirittura alla revoca della Concessione, in caso di ritardi o inadempienze.

(20/04/2007)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags