Pirovano presidente di Autostrade Bg Lega irritata. Belotti: doveva informarci

Pirovano presidente di Autostrade Bg
Lega irritata. Belotti: doveva informarci

Scoppia nella Lega Nord il «caso Pirovano». La nomina dell’ex presidente della Provincia Ettore Pirovano a presidente di Autostrade Bergamasche spa, la società promotrice della costruzione dell’autostrada Bergamo-Treviglio, ha causato grossi malumori all’interno del Carroccio.

A dare fastidio ai lumbard non è tanto la nomina in sé, quanto il fatto che nella Lega Nord nessuno ne sapeva nulla. Nemmeno il segretario provinciale Daniele Belotti. E il fatto acquisisce contorni ancora più paradossali se si considera che Pirovano è presidente di Autostrade Bergamasche da giugno.

La notizia di questa sua nuova veste è iniziata a circolare mercoledì arrivando anche all’orecchio di Belotti che ammette: «Ci sono rimasto male. Non contesto la nomina decisa da soci di una società privata. Piuttosto il fatto che Pirovano non abbia mai ritenuto opportuno di comunicarlo al direttivo provinciale che io mi sono impegnato a improntare alla massima trasparenza e partecipazione. La base del partito sta apprezzando questo sforzo. Lo dimostrano le 40-50 persone che partecipano con diritto di parola alle riunioni. Evidentemente qualcuno non è dello stesso parere».

Ma come mai l’ex presidente di via Tasso ha ritenuto opportuno non dire nulla da giugno della sua nomina? Pirovano ha già risposto alla domanda nei giorni scorsi sostenendo che, semplicemente, non lo riteneva un fatto a cui dare particolare enfasi: «La mia è puramente una carica di rappresentanza, senza nessuna delega».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 07/11/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA