Giovedì 29 Luglio 2004

Rapinatori in azione ad Albano S.A. e Gandino

Due rapine sono state compiute nella giornata di oggi nella provincia di Bergamo, una ad Albano S. Alessandro e l’altra a Gandino. Circa 10 mila euro è il bottino della rapina di questa mattina alla Popolare Commercio e Industria di Albano S. Alessandro, mentre ha fruttato più di 4 mila euro il colpo messo a segno da un rapinatore solitario nel primo pomeriggio al Credito Bergamasco in via Locatelli a Gandino.Ad Albano, intorno alle 9.30, tre malviventi - tutti italiani con inflessione meridionale - hanno aspettato che in banca non ci fossero clienti per entrare in azione. Hanno fatto irruzione nei locali della Popolare Commercio e Industria di via Aldo Moro - nel centro del paese - con il volto seminascosto da cappellini. I banditi impugnavano due taglierini, con i quali sono stati minacciati i dipendenti. Pochi istanti, il tempo di prendere i soldi che erano in cassa, circa 10 mila euro, e di arraffare la borsa di una dipendente, poi i tre rapinatori hanno riguadagnato l’uscita e sono fuggiti su una Lancia Y10 di colore verde. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Trescore, i quali hanno avviato le indagini e le ricerche dei rapinatori.

A Gandino, invece, intorno alle 15.30, un uomo di carnagione olivastra - presumibilmente un extracomunitario - è entrato nei locali della banca. In quel momento all’interno dell’istituto di credito non c’era alcun cliente. Il rapinatore - con il volto seminascoto dagli occhiali da sole, da un cappellino di baseball calato sulla testa e dal bavero alzato della camicia - simulando di avere un arma in tasca, ha minacciato gli impiegati, facendosi consegnare il denaro in cassa, più di 4 mila euro, dopodiché è uscito dalla banca, allontandosi a piedi e facendo perdere ogni traccia di sé. Subito è scattato l’allarme, sul posto sono intervenuti i carabinieri di Gandino, che hanno avviato le indagini e le ricerche del rapinatore.

(29/07/2004)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags