Lunedì 01 Dicembre 2003

Saldi, si parte il 7 di gennaio

Una settimana di anticipo e durata raddoppiata. Ecco le due più importanti novità dei saldi autunno-inverno per l’edizione del 2004.

La Regione insomma ha confermato quanto aveva già deciso di fare con i saldi di luglio, anticipando la data di inizio e allungando il tempo a disposizione. Con i saldi i partirà il 7 gennaio e ci saranno a disposizione per fare acquisti ben 60 giorni, invece dei soliti 30.

Associazioni dei consumatori, almeno in parte, deluse, visto che qualcuno aveva chiesto saldi anticipati addirittura nella settimana prima di Natale per «salvare» la tredicesima e frenare l’inflazione. La proposta era stata quella di applicare saldi del 10% per gli alimentari e del 25% per i non alimentari.

Ecco il vademecum «anti-fregature»

Come evitare di cadere nei soliti inganni di fine stagione? Prima di tutto gli articoli in saldo devono riportare bene in chiaro i due prezzi, quello "pieno" e quello scontato. Le merci con sconti e ribassi devono essere separate in modo chiaro da quelle non rientranti nella promozione.

I prezzi pubblicizzati devono essere praticati senza limitazioni di quantità e senza abbinamento di vendita fino alla fine delle scorte. Inoltre è sempre meglio verificare che la merce in saldo non sia di stagioni passate, dato che molto spesso i negozianti tendono a esporre la merce invenduta degli anni precedenti.

Attenzione anche ai prezzi troppo stracciati che potrebbero nascondere delle trappole. Si consiglia inoltre di conservare sempre lo scontrino: se la merce è difettosa, è diritto dell’acquirente restituire il prodotto o chiedere ancora un prezzo inferiore. Infine, salvo casi eccezionali e comprovati, non si può vietare di "provare" la merce in saldo.

((01/12/2003)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags