Tangenziale sud: un’odissea lunga 8 anni
«Basta indugi, la strada va completata»

Il sindaco di San Pellegrino Terme, Vittorio Milesi, propone ai Comuni e alla Comunità montana una mozione per il completamento della tangenziale sud di Bergamo nei tratti Treviolo-Paladina e Paladina-Villa d’Almè.

Tangenziale sud: un’odissea lunga 8 anni «Basta indugi, la strada va completata»

Nella mozione Milesi ripercorre tutte le tappe dell’iter per la realizzazione – nel 2006 la convenzione tra Provincia di Bergamo e Anas Spa per il completamento della tangenziale sud di Bergamo che suddivideva l’opera in tre stralci: Zanica-Stezzano, Treviolo-Paladina e Paladina-Villa d’Almè – ed esprime «grande rammarico e forte disappunto nel constatare che ad oltre 8 anni di distanza dalla sottoscrizione della convenzione che assegnava alla Provincia di Bergamo 150 milioni di euro per il completamento della tangenziale sud, l’unico lotto per il quale siano stati avviati i lavori di realizzazione delle opere sia quello riguardante il tratto Stezzano-Zanica».

«Il rapido completamento della tangenziale sud nei lotti Treviolo-Paladina e Paladina-Villa d’Almè – si legge nella proposta di mozione – rappresenta un elemento di fondamentale importanza per lo sviluppo dei territori della Valle Brembana e della Valle Imagna, nonché per il miglioramento delle condizioni di vivibilità nei Comuni posti sull’asse Villa d’Almè-Treviolo.

Da qui il sollecito al presidente della Provincia e al consigliere Provinciale Delegato alle Grandi Opere, Infrastrutture e Viabilità ad «operare affinché, senza ulteriori ritardi e indugi, si proceda al completamento della tangenziale sud nel tratto Villa d’Almè-Treviolo» con la richiesta che «per il raggiungimento dell’obiettivo indicato vengano al più presto adottati e attuati i seguenti provvedimenti: a) approvazione del progetto esecutivo del tratto Treviolo-Paladina già appaltato alla Fabiani Spa di Dalmine e realizzazione dell’opera; b) approvazione del progetto definitivo del tratto Paladina-Villa d’Almè».

© RIPRODUZIONE RISERVATA