Gorlago festeggia Sant’Andrea E in piazza c’è anche l’Eco café

Gorlago festeggia Sant’Andrea
E in piazza c’è anche l’Eco café

C’era una volta…e c’è ancora. La Gorlago di un tempo guarda al futuro con la forza della tradizione, pronta a salutare con rinnovato entusiasmo la Festa di Sant’ Andrea.

Domenica 29 novembre bancarelle e mercatini animeranno il centro storico sin dalla mattinata, dominato dalla chiesa parrocchiale cui verrà dedicata, nel pomeriggio, una visita guidata. Arte e tradizione sono il connubio ideale di queste giornate di festa, che dopo la Festa dei Nonni, l’inaugurazione dell’orto/pollaio didattico (realizzato alle scuole di Gorlago) e la Festa dei Piccoli, propone anche, al teatro Carisma, lo spettacolo teatrale «Che strana famèa» della compagnia «I Spolveriner de Gorlàch». In mostra ci sarà anche la particolare sensibilità artistica dell’Associazione giovani amatori d’arte di Gorlago (Gagag), che dal 1991 promuove in paese un concorso nazionale di calcografia, che vede fra i partecipanti gli studenti di oltre cinquanta Accademie d’Arte italiane. A maggio 2016, in occasione della prossima edizione, verrà presentato l’archivio digitale che raccoglie 25 anni di impegno. In municipio verrà inaugurata la mostra «I lavoratori del cibo», un racconto fotografico e documentario legato al lavoro della terra nel ‘900, con documentazione raccolta dagli Archivi di Regione e Cgil Milano.

Lo stand de L’Eco café in una delle tante tappe del tour 2015

Lo stand de L’Eco café in una delle tante tappe del tour 2015

Anche L’Eco café sarà presente a Gorlago dalle 9 alle 19 di domenica 29 novembre, per la 21ª tappa del tour 2015. Come sempre ci sarà la degustazione gratuita di caffè Mogi, storico partner de L’Eco café, la diffusione gratuita de L’Eco café news: il giornale di piazza che presenta i nostri partner e regala la pagina storica dedicata del paese del 1956, delle cartoline Storylab, con immagini storiche di Gorlago. E ancora, le migliori offerte attive di Kauppa e di Boutik, la raccolta fondi Kendoo per il progetto «I Donizetti di domani» che finanzia borse lavoro per studenti del Patronato San Vincenzo che saranno avviati alle professioni del Teatro, studiando nei settori scenotecnica e comunicazione del Teatro Donizetti. Ci si potrà anche abbonare a L’Eco di Bergamo: in regalo un biglietto d’ingresso alle Terme di San Pellegrino. In piazza è possibile sottoscrivere un abbonamento cartaceo di 3 mesi (6 copie settimanali) al prezzo di 50 euro, anziché i 77 del prezzo di listino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA