Mercoledì 30 Giugno 2010

Sarnico, i Cantieri Riva
riprendono l'attività

Riprende giovedì 1° luglio l'attività dello stabilimento della Cantieri Riva di Sarnico, l'azienda del Gruppo Ferretti leader a livello mondiale nella produzione di yacht e imbarcazioni di lusso. Terminata la cassa integrazione, infatti, i 180 dipendenti riprenderanno regolarmente servizio mentre da La Spezia rientrerà pure la decina di addetti momentaneamente trasferiti e da Forlì, dov'è la sede centrale del Gruppo, ne torneranno altri 8.

“La notizia ci è stata comunicata nell'incontro che abbiamo avuto martedì con i rappresentanti della proprietà – ha dichiarato il segretario provinciale della Feneal Uil, Duilio Magno -. Secondo l'azienda questa decisione dà concreta testimonianza dell'intenzione di andare avanti anche se i lavoratori continuano ad essere preoccupati visto che gli ordini continuano purtroppo a segnare il passo benché si speri in una ripresa per il mese di settembre”.

Intanto i vertici della Ferretti hanno deciso che a Sarnico l'attività si sospenderà per le ferie nelle due settimane centrali d'agosto mentre i dipendenti, su base volontaria, potranno sceglierne una terza. “Una ventina di loro – ha precisato però Magno – dovrà rimanere in servizio in quanto scadono i termini per la consegna di due imbarcazioni. Il personale coinvolto potrà in ogni caso effettuare il periodo di vacanza dovuto in un altro momento”.

Il Gruppo Ferretti ha inoltre ufficialmente dato via libera alla costituzione della nuova società che si chiamerà Ferretti Spa e ingloberà tutte le ditte che allo stesso fanno capo mentre, contestualmente, prosegue il progetto di accentramento a Forlì degli uffici tecnici e amministrativi: gli esuberi annunciati per Sarnico sono 45. “Come sindacati – puntualizza però Magno – abbiamo già chiesto il ricorso agli ammortizzatori sociali. Ora ci troviamo in una delicata fase di passaggio. Siamo certamente in una situazione migliore di qualche mese fa anche se ancora si fatica, anche per il complessivo quadro congiunturale, a delineare una prospettiva di lungo periodo”.

e.roncalli

© riproduzione riservata