Martedì 24 Maggio 2011

L'Ance ha un nuovo presidente
Alla guida c'è Ottorino Bettineschi

Ottorino Bettineschi è il nuovo presidente di Ance Bergamo e guiderà l'associazione provinciale dei costruttori edili per il triennio 2011-2014. Bettineschi, che è stato eletto dal nuovo consiglio direttivo nella prima riunione dopo l'assemblea dello scorso 14 maggio, succede e succede a Paolo Ferretti che ha retto l'associazione per due mandati consecutivi.

Nato a Colere, classe 1957, Bettineschi è titolare dell'impresa Bettineschi srl specializzata in lavori per la salvaguardia dell'ambiente e la difesa del suolo, nonché dal 2002 presidente del Cpt-Comitato paritetico territoriale. Profondo conoscitore del sistema associativo Ance, Bettineschi dal 1990 è stato componente del collegio sindacale dell'allora Aceb diventandone presidente tra il '94 e il 2002.

Proprio in quell'anno viene eletto membro del consiglio direttivo e sempre nel 2002 assume la carica di presidente del Cpt. In questa veste promuove la diffusione della cultura della sicurezza fra imprese e lavoratori dando vita a numerose iniziative anche in collaborazione con enti e istituzioni locali. In ambito associativo ha preso parte alle commissioni Problemi del lavoro, Lavori pubblici, Cave, Tecnologia e Unificazione enti di Ance Bergamo e partecipa alla Consulta provinciale per le attività Estrattive di cava.

Ha collaborato sia con Ance Lombardia che con la struttura nazionale dove fa parte del gruppo di studio Problemi della sicurezza sul lavoro. «Ringrazio il consiglio direttivo per la fiducia accordatami e assicuro tutto il mio impegno, la mia passione e la mia disponibilità per onorare questa carica al servizio dell'associazione e di ciascun associato» ha dichiarato Ottorino Bettineschi subito dopo la sua elezione.

«Stiamo ancora attraversando un periodo difficile e complesso, ma sono sicuro che l'eccellenza delle nostre imprese unita al gusto per il proprio lavoro saprà farci trovare la strada per un rinnovato sviluppo. L'impresa edile, nei prossimi anni, dovrà essere sempre di più il baricentro e la guida per tutta la variegata filiera che dall'edilizia trae origine».

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags