Giovedì 01 Marzo 2012

Chiude la centrale ex Pigna
Trattativa per gli ammortizzatori

Giovedì 1 marzo si è tenuto il primo incontro per la cessata attività della centrale elettrica di Alzano (ex Pigna) gestita da Simav SpA presso Assistal Mi. L'azienda ha ribadito i motivi della decisione (prezzo di mercato energia troppo basso rispetto alle offerte dei concorrenti e gestione impianti troppo onerosa legata anche alla limitata richiesta di vapore per il teleriscaldamento).

Al tavolo sono state fatte alcune aperture sulla possibilità di Cigs per cessazione e per gli incentivi all'esodo per i 12 dipendenti. “È una strada in salita – dice Giancarlo Carminati, della FIM CISL di Bergamo – per la ricollocazione nel gruppo (circa 400 persone in Italia), ma non disperiamo di ottenere anche questa opportunità”. Prossimo incontro lunedì 10.

“Approfondiremo il discorso sugli ammortizzatori e sul ricollocamento. Cercheremo di togliere il vincolo che l'azienda pone sui licenziamenti a fine Cigs. La nostra maggiore volontà è la massima tutela del personale. Pur parlando di esuberi abbiamo trovato una controparte disponibile al dialogo, ma solo alla fine del percorso tireremo le somme. Intanto, sarà importante senitre il parere dei lavoratori su queste proposte”.

a.ceresoli

© riproduzione riservata