Confindustria al Kilometro Rosso Ecco come sarà la nuova sede-Foto/video
La posa della prima pietra (Foto by Foto Zanchi)

Confindustria al Kilometro Rosso
Ecco come sarà la nuova sede-Foto/video

La prima pietra nella mattinata di martedì 28 novembre, la nuova sede sarà pronta nel 2019. Ecco il progetto e la cerimonia della prima pietra.

Posa della prima pietra questa mattina al Kilometro Rosso di Stezzano della nuova sede di Confindustria Bergamo che sarà pronta nella primavera del 2019 alla presenza del presidente Stefano Scaglia e del suo predecessore Ercole Galizzi che negli anni del suo mandato ha «costruito» l’intera e complessa operazione che porterà fuori dal centro città la casa di rappresentanza e di lavoro della principale associazione d’impresa. «Continuità di idee e progetti con una visione allineata sulle linee strategiche che abbiamo in mente: una Confindustria aperta all’innovazione che non ha paura di affrontare le sfide del futuro» ha detto Scaglia.

Trentamila metri quadri, quattro piani una superficie operativa di 6.500 metri quadrati, un auditorium da 260 posti, serre bioclimatiche nelle aree comuni e una forte impronta green. Costo dell’operazione: 22 milioni di euro. «Le cifre sono c ancora in divenire, dipende da alcune soluzioni tecnologiche che stiamo ancora valutando» ha precisato Monica Santini presidente di Servizi Confindustria, la società che gestirà direttamente l’operazione.

Un percorso lungo, è stato sottolineato dalla stessa Santini, quello che ha portato alla scelta di realizzare una sede tutta nuova. «Abbiamo valutato diverse opzioni, anche quella della ristrutturazione della sede attuale (già venduta alla newco Camozzi 70 srl che fa capo alla Swiss Marchand Advisory e partecipata al 45% da Immobiliare Percassi) ma non era conveniente economicamente».

Da qui la decisione, condivisa sempre in questi anni da giunta e consiglio generale in rappresentanza di tutti gli associati, di puntare su un progetto tutto nuovo. La scelta del luogo? «Una dichiarazione d’intenti su chi vogliamo essere: il Kilometro Rosso è dove si sviluppa innovazione, ricerca e scambio di idee tra aziende. Confindustria ha deciso di esserci».

Per la scelta dei fornitori Confindustria si è affidata alla piattaforma di Bravo Solution, società leader i mercato per la gestione del procurement. Ad oggi circa trecento le aziende che si sono accreditate sulla piattaforma per partecipare ai bandi di gara che si susseguiranno man mano che procederanno i lavoro, 150 quelle orobiche. Numeri destinato comunque a salire perché la volontà dichiarata è quella di coinvolgere il territorio il più possibile nel progetto.

Trasparenza, pari opportunità, velocità ed efficienza, migliori condizioni tecnico economiche con un’attenzione specifica alle aziende del territorio i punti chiave richiesti da Confindustria per la selezione dei partner. Bergamasco doc, Impresa Percassi, il principale partner tecnico già selezionato. «Si è dimostrata la miglior soluzione tra miglior spesa e massimo vantaggio possibile» ha precisato Santini. «Rispetto dei tempi e dei costi» ha assicurato, dal canto suo il presidente Francesco Percassi.

«Questo trasferimento al Kilometro Rosso - continua Stefano Scaglia - ha un significato importante ed è l’espressione di connessione con il territorio che la nostra società vuole esprimere: l’associazione si apre al territorio, alle connessioni, non solo tra gli imprenditori, ma anche con le scuole, le associazioni, l’università. Un valore simbolico che parla di un’associazione moderna e aperta che non ha paura di confrontarsi». Un progetto innovativo, all’avanguardia, nel rispetto della sostenibilità e del risparmio energetico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA