Lunedì 18 Luglio 2005

Etichette addio, ecco il Dna in pellicola

Presto diremo addio a bollini adesivi ed etichette per riconoscere la frutta che finisce sulle nostre tavole. Il futuro, anzi il presente, grazie alla «Allegrini spa» di Grassobbio passa attraverso un liquido prodotto con il dna delle mele.

L’azienda chimica ha infatti brevettato un prodotto spalmabile sulla frutta, senza conseguenze sulla qualità, in grado di creare una sorta di pellicola che racconta tutta la «storia» della merce in commercio. Il particolare liquido, che ha superato i test del San Raffaele di Milano, fa corrispondere ogni carico di frutta ad un codice alfanumerico riservato e affidato al produttore.

Ora per l’utilizzo della sostanza serve l’autorizzazione dell’Unione europea che, come ha sottolineato Maurizio Allegrini (amministratore delegato dell’azienda), «si è già dichiarata entusiasta della novità».

(18/07/2005)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags