Martedì 08 Luglio 2003

Radici acquisisce in Austria la terza azienda europea per la produzione di filati semipettinati

Sbarca in Austria la Europeyarn, società nata a gennaio dalla fusione della Fibrilia Spa di Rovetta (controllata al 100% da Miroradici Group) e la tedesca Twd, sbarca in Austria.

Ad appena sette mesi dalla nascita, Europeyarn ha infatti acquisito il 100% di Neudagarn, l’azienda austriaca al terzo posto in Europa per la produzione di filati semipettinati, con sede a Golling, nella regione della Niederosterreich.

L’operazione dà il via al primo polo industriale europeo nel settore dei filati, con una capacità produttiva annua di 21 mila tonnellate, un fatturato consolidato annuo di oltre 73 milioni di euro e quattro siti produttivi (due in Germania, uno in Italia e uno in Austria).

Il nuovo stabilimento si affianca agli altri siti produttivi di Europeyarn che si trovano a San Lorenzo di Rovetta (140 dipendenti e circa novemila tonnellate di filato prodotto, con ricavi per 25 milioni di euro), a Freyung in Baviera (180 dipendenti) e Leinefelde in Turingia, vicino a Lipsia (100 lavoratori).

I prodotti, realizzati a partire dal nylon, poliestere e polipropilene, sono destinati alla produzione di moquette e tappeti tradizionali (50%), tappeti da bagno (20%) e tappetini per auto (30%) per alcune delle maggiori case automobilistiche europee. Tra queste ci sono Bmw, Audi, Daimler-Chrysler (Mercedes) e Fiat.

Il 99 per cento della produzione è venduta sul mercato europeo, con alcuni clienti anche in Cina, Giappone e Paesi arabi.

Entro la fine dell’estate, Neudagarn cambierà la propria denominazione in Europeyarn Austria. Manterrà invece una gestione operativa e commerciale autonoma. L’amministratore unico è Nicola Radici, che ricopre la stessa carica in Europeyarn. Direttore generale viene confermato Heinz Jacobs, che vanta una decennale esperienza in Neudagarn e ha lavorato anche in Twd.

«L’acquisizione di Neudagarn completa l’operazione di fusione Fibrilia-Twd - spiega Nicola Radici -. L’azienda austriaca ha una lunga tradizione, un buon fatturato e un’elevata redditività e la qualità del prodotto è molto alta. Di qui il nostro interesse, che abbiamo dimostrato per la prima volta alla proprietà sette mesi fa alla fiera di Hannover. Le trattative sono andate avanti fino a quando abbiamo trovato l’accordo. La sinergia con Neudagarn ci permette ora di allargare la nostra quota di mercato in Austria e in Olanda e di puntare a una forte espansione nel Nord Europa».

(08/07/2003)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags