Sabato 13 Marzo 2010

Vincenzo Mollica
alla «Posta» di Gromo

Il noto giornalista, conduttore televisivo e critico cinematografico Vincenzo Mollica è diventato un assiduo frequentatore di Gromo. Paese del quale ammira in particolare la struttura medievale del borgo storico che ha il suo elemento più significativo in Piazza Dante, racchiusa com'è tra antiche case nobiliari, il palazzo municipale del XV secolo, la chiesetta comunale di San Gregorio Magno e il castello Ginami, la cui torre, del XIII secolo, svetta alta sull'abitato.

A Gromo il giornalista ama sempre pranzare presso il noto ristorante «Posta al Castello», titolari del quale sono Alba Terzi e i figli Mauro e Chicco. Dice Alba: «Mollica è una persona simpatica, alla mano, molto affabile e ama la buona cucina. Da noi i piatti che predilige, oltre all'"antipasto del baffo”, sono la zuppa di funghi e le “crespelle del Posta”, aromatizzate con funghi porcini. Non disdegna poi i dolci della casa. Devo dire che per noi la sua presenza è sempre motivo di grande soddisfazione».
E.V.

k.manenti

© riproduzione riservata