Gandino, prezzo fisso
anche nei weekend

Gandino, prezzo fisso anche nei weekend
Una volta per giudicare a prima vista la qualità di una trattoria bastava un'occhiata… nel parcheggio. La presenza di un numero sostanzioso di camion e furgoni era il segno che quella era una meta appetita da camionisti e viaggiatori, sicuramente utili per costruire con il passaparola la reputazione di un ristorante. Ora la sfida si disputa sui blog di internet, ma anche, molto più semplicemente, con il famigerato “menu a prezzo fisso” e i relativi cartelli che segnalano lungo statali e provinciali il prezzo “tutto compreso” per il pranzo (e a volte la cena) dei giorni feriali.

Ora, con analoga impostazione dettata anche dalla crisi economica, c'è qualcuno che si cimenta con “il prezzo fisso” anche nei fine settimana, quando normalmente si ordina alla carta, con inevitabile lievitare dei prezzi. E' il caso dell'Albergo Caffè Centrale, gestito da Roberto Caleca nella cornice suggestiva della Piazza del Municipo di Gandino. Al prezzo di 18 euro “tutto compreso” si può scegliere un primo fra tagliolini al profumo di mare, risotto con porcini e salsiccia oppure pennette alla boscaiola.

Fra i secondi si va dal filetto di orata alla griglia, alle scaloppe radicchio e zola oppure al più tradizionale arrosto di vitello. Non mancano i contorni e soprattutto la polenta, per la quale Gandino vanta il primato in Lombardia, visto che proprio qui nei primi anni del ‘600 fu coltivato per la prima volta il mais, il rinomato Mais Spinato di Gandino. A completare un menu certament interessante anche il dolcetto della casa e un buon bicchiere di Valcalepio rosso o bianco.

Per la digestione la scelta è d'obbligo: una passeggiata nel bellissimo centro storico e una visita al vicino Museo della Basilica (aperto dalle 14 alle 18). Per informazioni e prenotazioni Roberto Caleca è raggiungibile allo 035.727371

© RIPRODUZIONE RISERVATA