Domenica 06 Febbraio 2011

Il Moscato di Scanzo
al Festival di Sanremo

Alla ribalta di un grande evento internazionale come è il Festival di Sanremo, dal 15 al 19 febbraio, ci saranno anche i vini bergamaschi, in particolare il Moscato di Scanzo, la più piccola Docg italiana, il pregiato vino da meditazione con alle spalle una storia secolare.

A rappresentare l'enologia orobica è stata scelta l'Azienda Il Cipresso di Angelica Cuni e Alfonso Esposito, industriali del settore meccanico, convertiti da alcuni anni anche all'enologia, che nel 2003 hanno acquistato una chicca di azienda sulle migliori colline di Scanzorosciate, dove producono vini di alta qualità. Se il Moscato di Scanzo Docg “Serafino” sarà il protagonista al centro dell'attenzione, non minore sarà l'interesse per gli altri due vini del “Cipresso” che ben caratterizzano il territorio bergamasco: il Valcalepio Bianco Doc selezione Melardo e il Valcalepio Rosso Doc selezione Dioniso.

I tre vini saranno esposti nella vetrina del foyer del Teatro Ariston per tutta la durata del festival. Un video appositamente preparato per la circostanza proietterà in continuazione immagini dell'azienda Il Cipresso (la casa padronale risale al secolo XVII) e delle sue confezioni regalo di vini di alta gamma. Non solo. Grazie alla collaborazione con Marco Lanfranchi, hair stylist del salone “Prima Visione” di Curnasco di Treviolo, l'azienda Il Cipresso sarà coinvolta in una gara di trucco e parrucco che si svolgerà durante le giornate del festival e alla quale parteciperanno 18 giovani selezionati in tutta Italia. Il vincitore potrà vivere e lavorare per un giorno intero nel mondo delle sfilate.

«E' evidente – afferma Angelica Cuni, che fa parte del Consiglio direttivo del Consorzio Tutela Moscato di Scanzo Docg – che anche solo essere presenti al Teatro Ariston con la nostra produzione è un successo per tutto il Moscato di Scanzo e l'enologia bergamasca in genere. Ancora più importante sarà questo avvenimento perché ci è stato assicurato che i prodotti del “Cipresso” potranno rimanere nel foyer dell'Ariston per tutto l'anno, vale a dire per ben 64 eventi che si susseguiranno nel teatro. Una vetrina sicuramente molto importante». Intanto Angelica Cuni sta lavorando – con il presidente del Consorzio, Giacomo De Toma e gli altri consiglieri – per la partecipazione al Vinitaly 2011, che si terrà a Verona dal 7 all'11 aprile.

«Stiamo lavorando perché il nostro Consorzio abbia maggiore visibilità rispetto agli altri anni – afferma la Cuni – e per questo abbiamo chiesto la collaborazione del Consorzio Valcalepio, con il quale, dopo anni di mutismo, abbiamo intessuto una buona dialettica costruttiva».

Roberto Vitali

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags