Giovedì 21 Aprile 2011

Locanda della Corte
Carni protagoniste

La location è certamente molto suggestiva. Una corte del secolo XVII che faceva parte della residenza dei conti Barzizza, con chiostro colonnato, resto di un antico convento. Il ristorante è ricavato in quattro splendide sale di varia metratura, con volte originali in mattoni a vista: la sala del camino, con il braciere sempre acceso, la saletta azzurra, quella verde e la Sala dei Cavalieri, con tavola rotonda, come quella di Re Artù. Una novantina i coperti in totale, molto comodi e distanziati. Nella bella stagione possibilità di usare la monumentale corte.

L'iniziativa di ricavare qui – nel centro storico di Alzano Lombardo - un ristorante degno di ogni attenzione è di Flavio Mazzilli, già docente di istituto alberghiero. Il suo entusiasmo ha contagiato la famiglia, dalla moglie Terry, al figlio Omar (un sommelier davvero preparato, oltre che appassionato) e la figlia Laura, brava nelle pubbliche relazioni.

Alla “Locanda della Corte” si riscoprono i piatti tipici della tradizione lombarda e italiana in un ambiente elegante e familiare. Sono organizzate serate a tema ed eventi. Un menù ad hoc è studiato per ogni occasione: cerimonie, feste di compleanno e di laurea, anniversari, cene sociali, di lavoro, meeting privati. Flavio Mazzilli è cuoco esperto e mette a frutto tutta la sua esperienza. Tra i piatti che qui vanno forte, il “tondo oro allo strachitunt” (un raviolo artigianale arricchito da una fonduta di formaggio locale, lo strachitunt appunto), senza dimenticare il risotto con gorgonzola dolce e radicchio trevisano.

La Locanda della famiglia Mazzilli è nata nel 2006 e si è fatta conoscere subito per la qualità delle sue carni, cucinate a regola d'arte, a vista, sul braciere del camino secentesco. Si può scegliere tra le migliori carni al mondo, dalla succulenta Fiorentina di Black Angus alla Fassona piemontese, dalla Chianina alla Cinta senese, oltre a costolette d'agnello, filetti e costate di cavallo. Grande attenzione viene riservata ai condimenti, per i quali si usa olio extravergine di alta qualità, insieme a sali selezionati, come quello rosa dell'Himalaya o bianco di Cervia.

Oscar Mazzilli va personalmente a visitare le cantine produttrici da cui poi acquista i vini, privilegiando le aziende biologiche e biodinamiche. Molto spazio viene riservato alla produzione lombarda. Numerosi i vini a bicchiere e – cosa lodevole – la bottiglia non consumata interamente viene insacchettata e consegnata al cliente da portare a casa. Non mancano etichette francesi e una lista di selezionate birre tedesche e belghe.

R.V.

Ristorante Locanda della Corte,
Via Mazzini 72 - 24022 Alzano Lombardo (Bg) Tel. 035.513007. Prezzo medio 40 euro esclusi i vini www.locandadellacorte.it - [email protected]

Aperto tutte le sere da martedì a sabato e la domenica a pranzo.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags