Giovedì 23 Giugno 2011

La sfida del Lugana:
da Olivini bollicine Pas Dosé

La Franciacorta resta la regina delle bollicine lombarde ma sempre più aree tendono a spumantizzare. Lo fa, ad esempio, la Valtellina che affianca ai suoi rossi robusti anche spumanti con uve Chiavennasca, e lo fa la zona del Lugana. A quest'ultimo proposito l'azienda Famiglia Olivini di Desenzano del Garda – attiva dal 1970 - ha recentemente presentato il nuovissimo Pas Dosè 2006 Metodo Classico, un prodotto senz'altro interessante, diverso ovviamente, ma non inferiore in qualità ai prodotti franciacortini. Una nuova frontiera del Lugana, uno spumante non dosato, reso caratteristico dal riposo sui lieviti per oltre 48 mesi.

“Questo prodotto – dice il titolare Giovanni Olivini – ci permette di accreditarci come pionieri del metodo classico di Lugana”. Il nuovo cammino produttivo, intrapreso nel 2006 sotto la supervisione dell'enologo Antonio Crescini, ha avuto inizio con la vendemmia manuale, attraverso cui sono stati selezionati i migliori grappoli di Trebbiano di Lugana, e proseguita successivamente in cantina. L'affinamento della base spumante è stato completato con una sosta sulle fecce di fermentazione continuamente rimescolate alla massa per contribuire all'evoluzione di sostanze che favoriscono la morbidezza finale del prodotto.

Dal colore giallo tenue e dal fine perlage, il Pas Dosé di Famiglia Olivini presenta profumi balsamici, di vaniglia, cedro, papaya, frutto della passione, uva candita, mentre al gusto è fresco e cremoso. Pregevoli anche le altre etichette di Famiglia Olivini: le bollicine Garda Rosé Doc Metodo classico (uve Groppello, Barbera, Sangiovese e Marzemino), il Lugana Doc e il Lugana Doc Superiore (prodotto in un vigneto cru dell'azienda), il Chiaretto del Garda e il Garda classico rosso (entrambi ottenuti da uve Groppello, Marzemino, Sangiovese, Barbera), il robusto rosso Notte a San Martino, un Merlot in purezza ideale per piatti a base di carne rossa e formaggi stagionati, e la grappa di Merlot.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags