Ad Albano Sant’Alessandro il sapore bergamasco

Ad Albano Sant’Alessandro
il sapore bergamasco

La installazione di una terza linea di produzione, l’automazione del ciclo produttivo degli impasti e delle sfoglie, la produzione di paste fresche per gli intolleranti al glutine: sono alcune delle novità più recenti al Pastificio Poker di Albano Sant’Alessandro.

La Poker srl dei coniugi Giuliano Brignoli e Rosa Carissimi è stata costituita nel 1983 ma il raviolificio ha le sue origini nel 1958 a Pedrengo. Nel 2008 lo spostamento in un capannone di 2 mila metri quadri nella zona produttiva di Albano. Occupa 20 lavoratori tra dipendenti e collaboratori. Una precisa scelta è quella della sostenibilità ambientale, con l’installazione di un impianto fotovoltaico e un generatore di azoto ( impiegato per il confezionamento in atmosfera protettiva) in sostituzione delle bombole.

Produzione e fatturato sono costantemente cresciuti, così come è cresciuto l’export in mezza Europa. Confezioni di «Casonsèi de la Bergamasca» e di «Scarpinòcc de Par» (le ricette sono quelle ufficiali codificate dalla Camera di Commercio) arrivano costantemente in Germania, Portogallo, Francia, Repubblica Ceca, Lussemburgo e presto anche sul mercato svizzero. In Italia i prodotti Poker sono richiesti da ristoranti, grossisti, catering, gastronomie e negozi specializzati, inoltre sono presenti in una dozzina di catene della grande distribuzione, tra cui Conad e Auchan. Mercati sempre più ampi, ma sempre salvaguardando la forte impronta artigianale. Per la linea «I Freschissimi» (durata 6 giorni), casonséi e scarpinòcc sono preparati a mano e non pastorizzati. Se in atmosfera modificata, la durata può arrivare a 30 giorni dal confezionamento. Sapori della terra bergamasca e non solo, ricette tradizionali e innovative, frutto di ricerca gastronomica e collaborazione con chef d’esperienza: sono oltre 40 le specialità del Raviolificio Poker.

«La filosofia di base – spiega Rosa Carissimi - si traduce nell’utilizzo di materie prime di alta qualità, principalmente fresche e non pre-trattate, nell’assenza totale di conservanti aggiunti, di addensanti nei ripieni e di esaltatori di sapidità. La costante innovazione tecnologica consente di mantenere pressoché inalterate le caratteristiche organolettiche e nutritive del prodotto fino alla scadenza».

Le proposte sono varie e stuzzicanti: tortelli alla formaggella di monte o al formaggio Rosa Camuna , saccottino alle noci con pasta di farina di castagne, il pizzoccherello (pasta con grano saraceno e nel ripieno gli ingredienti classici del condimento dei pizzoccheri valtellinesi), senza dimenticare sapori mediterranei come il raviol pizza (con mozzarella, pomodoro e origano), i ravioli agli scampi e vongole e il fior di Pantelleria (con menta e ricotta), o ancora la riscoperta delle erbe nei ravioli con ricotta, ortica e timo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA