Le migliori pasticcerie con un click E nove sono bergamasche

Le migliori pasticcerie con un click
E nove sono bergamasche

Il Gambero Rosso ha messo on line la sua celebre guida: sono 550 quelle recensite in tutta Italia.

Tutte le migliori pasticcerie d’Italia a portata di click. No, non è un dolce sogno: il Gambero Rosso le ha messe in rete, tutte e 550. Sono quelle contenute nella celebre guida che ogni anno diventa un must per gli addetti ai lavori o per i semplici golosoni. I locali vengono contraddistinti da una, due o tre torte secondo il grado d’eccellenza, con un punteggio finale espresso in centesimi. I punti a disposizione sono così ripartiti: 80 per la pasticceria, 10 per il servizio e 10 per l’ambiente. Nel giudizio finale pesano fattori quali l’esposizione, l’assortimento, l’innovazione, i prezzi, la composizione, il personale, il packaging e la presenza o meno di vini da dessert. Se volete scoprirle, cliccate qui.

La ricerca delle pasticcerie si può fare conoscendo il nome o per provincia. E quante sono quelle citate dal Gambero Rosso nella Bergamasca? Nove in tutto. La Cortinovis di Ranica porta a casa le pregiatissime 3 torte (e 90 punti). La pattuglia delle 2 torte vede la Cavour di Città Alta (86 punti), la Morlacchi di Zanica (86), la Pasqualina di Almenno San Bartolomeo (86), Gamba di Dalmine (81) e Melograno di Madone (77). Giosuè di Montello (75) e la Locatelli di Bergamo (75) conquistano una torta. La nona pasticceria citata nella Bergamasca è Giovanni Pina di Trescore Balneario. Per la cronaca, la migliore pasticceria d’Italia si conferma la Veneto del bresciano Iginio Massari, dal 27 marzo su Sky Uno con la sua trasmissione «The sweetman», dove farà scuola agli aspiranti pasticcieri. Alla sua maniera, of course.

© RIPRODUZIONE RISERVATA