Il bilancio della Polizia locale di Seriate In quattro mesi oltre 2000 sanzioni

Il bilancio della Polizia locale di Seriate
In quattro mesi oltre 2000 sanzioni

Si è chiuso con 2.200 verbali per sanzioni al codice della strada, pari a un importo di circa 200 mila euro, il primo quadrimestre di attività della Polizia locale di Seriate, attiva su più fronti: dalla sicurezza stradale a quella urbana, giudiziaria, amministrativa, ambientale e di contrasto alla ludopatia, con un occhio di riguardo all’educazione alla legalità.

Gli interventi degli agenti sono stati intesi sia per i controlli alla sala scommesse di via Nazionale sia per il blitz in una discoteca di via Levata, per la quale sono stati emessi tanti provvedimenti di diversa natura. Tra gli accertamenti di polizia si evidenziano anche quelli sui minori, per l’uso di sostanza stupefacenti come la cannabis, con la relativa segnalazione all’Autorità prefettizia per le azioni di maggior tutela. Monitoraggi costanti sono realizzati in punti specifici del territorio quali il cimitero, il ponte di via Venezian e via Misericordia. Continua anche il controllo per la manutenzione del verde, alla stazione ecologica, dove entrerà in funzione la videosorveglianza interna, e sul territorio, con l’installazione delle fototrappole, per contrastare l’abbandono dei rifiuti e gli atti di inciviltà, e già vi sono le prime sanzioni. Ben quattro sono state le operazioni di polizia giudiziaria che hanno consentito di bloccare gli intrusi nella stazione ecologica, con le seguenti denunce all’Autorità Giudiziaria.

Inoltre è stata garantita la massima sicurezza urbana durante le manifestazioni di Seriate Square Food e Comix, anche grazie al presidio civico dei volontari di Protezione civile, dei Bersaglieri e di ANPPE. Continuano poi le attività di educazione alla sicurezza promosse nelle scuole, dove si formano i futuri cittadini seriatesi.

«Nonostante la carenza di organico, l’attività della Polizia locale prosegue a ritmi sostenuti nell’interesse della sicurezza urbana, con controlli su tutto il territorio ed altri mirati, in ottima collaborazione con i militari della Tenenza CC di Seriate e con i Baschi Verdi della GdF, seguendo le singole segnalazioni dei cittadini – dichiara il comandante Giovanni Vinciguerra -. Nostro compito è sia rispondere alle richieste di sicurezza da parte dei seriatesi, con monitoraggi continui e interventi specifici, anche in ambito commerciale e di contrasto alla ludopatia, ma è anche fondamentale educare alla legalità. Un esempio è il corso di educazione alla sicurezza realizzato dal gruppo comunale di Protezione civile a circa 600 alunni, nella speranza che la sicurezza sia vissuta nelle famiglie come elemento di cultura».


© RIPRODUZIONE RISERVATA