Martedì 20 Agosto 2013

E la chiamano vita da re...

Il duca e la duchessa di Cambridge hanno fatto sapere che renderanno pubbliche questa settimana le prime foto del principe George nato lo scorso 22 luglio e che non si tratterà di un ritratto ufficiale, ma di scatti da album di famiglia. Un po' come quelli della regina Elisabetta bambina diffusi lunedì, tra cui alcune immagini inedite, che sono parte di un libro fotografico pubblicato dal Royal Collection Trust proprio in occasione dell'arrivo del principe George.

Eccola quindi la regina ritratta nel 1926 a sole cinque settimane, nella carrozzina all'età di due anni già in compagnia di un cavallo, un giocattolo in questo caso. Ma due anni dopo la si vede sul suo pony «Peggy», regalatole dal nonno Giorgio V per il suo quarto compleanno. Elisabetta ha imparato ad andare a cavallo nelle scuderie di Buckingham Palace a partire dall'età di tre anni e mezzo. Prima di allora solo cavalli giocattolo, uno a dondolo sul quale è stata fotografata da suo padre nel 1928, la testa piena di boccoli e con accanto la mamma allora duchessa di York.

Il libro, dal titolo «The Royal Baby Book: a Souvenir Album» racconta la storia di sei eredi al trono, dalla regina Vittoria al principe William e si conclude con l'immagine del piccolo George davanti alla «lindo wing» del St. Mary's Hospytal di Londra a poche ore di vita meno di un mese fa.

E a proposito del piccolo George, il papà - William, erede al trono - fa sapere che il rampollo reale «è un monello a cui piace troppo dormire"». Il principe William lo ha detto alla Cnn nella prima intervista dalla nascita del figlio George Alexander Louis. Il principe ha detto di aver cambiato i pannolini al figlio «fin dalla prima notte», ma che è la moglie Kate che «fa il grosso del lavoro durante la notte» e «fa un lavoro fantastico».

E la chiamano vita da re...

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags