Venerdì 30 Gennaio 2009

Arte e foto in mostra

LE MOSTRE APERTE IN CITTA' E PROVINCIA

«GUARDA CHE LUNA», OPERE DI GIANNI BERGAMELLI
Al Centro Culturale San Bartolomeo, Largo Belotti, 1, mostra personale di Gianni Bergamelli, dal titolo «Guarda che luna», visitabile fino all'8 febbraio. Orari: tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

«SUGAR FREE» DI MILENA POPOVIC
Alla Next Art Gallery di via Fara 17, mostra «Sugar free», senza zucchero, dell'artista montenegrina Milena Jovicévic Popovic; in programma fino al 28 febbraio. Orari: da lunedì a sabato 9,30-12,30 e 14,30-18,30.

CAPOLAVORI A PALAZZO DELLA RAGIONE
Palazzo della Ragione in Città Alta, esposizione della mostra «L'Accademia Carrara nel cuore della città. Capolavori a Palazzo della Ragione» e nuovo allestimento dal titolo «Dal Quattrocento all'Ottocento». La mostra è visitabile fino al 31 maggio. Orari: da martedì a venerdì 9,30-17,30, sabato e domenica 10-18. Chiuso il lunedì.

ESPOSIZIONE SU PAPA GIOVANNI

Nell'atrio Scamozziano della civica biblioteca A. Mai, piazza Vecchia, mostra fotografica e documentaria su papa Roncalli, curata dall'Associazione Amici della biblioteca, visitabile fino al 31 gennaio. Orari: lunedì, martedì, giovedì e venerdì 9-18; mercoledì e sabato 9-12

ESPOSIZIONI ALLO SPAZIO RELOGO
Spazio Relogo di via Borgo S. Caterina 75/a, mostra «Osservatorio» di Cecilia Guastaroba e «Punto smoke» di Armida Gandini; in programma fino al 28 febbraio. Orari: da martedì a sabato 9,30-12,30 e 15,30-19,30.

ESPOSIZIONI IN RICORDO DEL GIORNO DELLA MEMORIA
Ex Ateneo in Città Alta, piazza Reginaldo, mostra della sezione documentaria «Blocco 21. I documenti», visitabile fino al 4 febbraio. Orari: da lunedì a venerdì 17-19,30; sabato e domenica 11-13,30 e 15,30-19,30. Per le scuole sono previste visite guidate alla mostra con possibilità di laboratori, a cura di Isrec e scuola di Restauro dell'Accademia di Brera.

CALCINATE, I «GIUSTI ITALIANI»
Ore 16,30, al centro culturale «San Rocco», alla presenza delle autorità, inaugurazione della mostra fotografica «Giusti tra le Nazioni. Italia (1943-1945)», esposizione sui «Giusti italiani» che dal 1943 salvarono gli ebrei curata dall'Itcg «Einaudi» di Chiari. Ore 17,30, l'Àrhat Teatro presenta la lettura scenico-teatrale dal titolo «Polvere di stelle», regia di Pierluigi Castelli. La mostra resterà aperta fino al 7 febbraio, per visite guidate alle scolaresche e agli interessati da concordare al numero telefonico 035.4423464.

GIOVANNI FRANGI MT2425
Ex oratorio di San Lupo, via San Tomaso 7, mostra di Giovanni Frangi, a cura di Simone Facchinetti e Giuliano Zanchi, visitabile fino al 15 marzo. Orari: da martedì a domenica 9,30-12,30 e 15,30-18,30.

I COLORI DEL SACRO. DAL FUOCO ALLA LUCE
Museo Bernareggi, via Pignolo 76, mostra «I colori del sacro. Dal fuoco alla luce» con esposizione d'immagini di novanta illustratori dai cinque continenti; in programma fino al 15 marzo. Orari: da martedì a domenica 9,30-12,30 e 15-18,30; lunedì chiuso.

LA CITTÀ VISIBILE
Museo Storico-Convento di San Francesco, piazza Mercato del Fieno 6/a, «La città visibile. Bergamo nell'archivio fotografico Sestini - Omaggio a Domenico Lucchetti»; in programma fino al 20 settembre. Orari: da martedì a domenica 9,30-13 e 14-17,30; chiuso il lunedì.

LA FAUNA DELLE OROBIE NELLE FOTO DI MIDALI
Al Museo Civico di Scienze Naturali «Enrico Caffi», Piazza Cittadella, 10, mostra fotografica di Baldovino Midali dal titolo «Obiettivo animali: la fauna delle Orobie», per scoprire la flora e la fauna delle nostre montagne, visitabile fino al 31 maggio. Orari: feriali 9-12,30 e 14,30-17,30.

OTTOCENTO, TRA REALTÀ E SOGNO
Allo Spazio Viterbi del Palazzo della Provincia, via Tasso, 8, mostra «Ottocento tra realtà e sogno. Il lungo secolo della pittura lombarda e italiana» dipinti della collezione di Fondazione Cariplo, curata dalla Provincia di Bergamo in collaborazione con la Fondazione Cariplo, visitabile fino al 22 febbraio. Orari: lunedì-martedì-mercoledì 15-19; venerdì-sabato-domenica 9-12; 15-19 (giovedì chiuso).

ROBERTO RAMPINELLI ESPONE IN SALA MANZÙ
Sala Manzù della Provincia, via Camozzi (passaggio via Sora), mostra di Roberto Rampinelli dal titolo «Linea d'ombra», visitabile fino al 22 febbraio. Orari: da lunedì a sabato 16-19; domenica e festivi 10-12,30 e 16-19.

ARDESIO, LA STORIA DEL PAESE IN 400 FOTOGRAFIE

In piazza B. Moretto, mostra fotografica «... Ricordi...», visitabile fino al 1° febbraio. Orari: aperta nei giorni festivi 10-12 e 16-19.

CLUSONE, «GIACOMO MANZÙ - GLI ANNI DI CLUSONE»

Al Museo Arte Tempo di Palazzo Marinoni Barca, via Clara Maffei 3, nel centenario della nascita, mostra «Giacomo Manzù. Gli anni di Clusone», in programma fino all'8 febbraio 2009. Orari: lunedì e venerdì 15,30-18,30; sabato e domenica 10-12 e 15,30-18,30. Ingresso libero.

CURNO, SPAZIO ESPOSITIVO TRA GLI UFFICI IN COMUNE

Nel palazzo comunale, Piazza Giovanni XXIII, 18, esposizione della mostra «6 artisti in comune», con opere di Arzuffi, Gotti, Lizioli, Marra, Raffuzzi e Salvi, visitabile fino all'8 marzo negli orari di apertura del comune (la domenica 9-12,30).

CASAZZA, FOTO DI FRANCO FRATINI PER GLI ORFANI RUSSI

Sede del Museo della Val Cavallina, via Nazionale 67, mostra del fotografo milanese Franco Fratini, sul tema «Extra: altri punti di vista», con paesaggi e persone di paesi lontani, quali India, Giordania, Israele, Marocco, visitabile tutte le domeniche di febbraio, dalle ore 15 alle 18; possibilità di visite in altri giorni o orari, previo appuntamento telefonico allo 035.810.640.

ROMANO DI LOMBARDIA, ICONE E LA PAROLA DI DIO

Al Museo d'arte e cultura sacra, vicolo Chiuso 22, mostra «Icone. La Parola di Dio scritta nei colori», percorso espositivo curato da monsignor Tarcisio Tironi, Bruno Cassinelli e Mirko Rossi con la consulenza scientifica di Giovanna Parravicini attraverso cento icone dal XVII al XIX secolo, visitabile fino al 15 febbraio. Orari: mercoledì, giovedì 9,30-12,30, venerdì 9,30-12,30 e 15-21; sabato, domenica e festivi 9,30-12,30 e 15-19,30.

VERDELLO, OPERE GRAFICHE SATIRICHE

Nella sala esposizioni del centro civico, mostra di una raccolta di opere grafiche satiriche di un trio di disegnatori sovietici noto con l'acronimo di «Kukryniksy» che iniziarono a lavorare negli anni Trenta del Novecento, visitabile fino al 1 febbraio. Orari: dalle 15,30 alle 18.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags