Spari di fucile contro i volontari Vot? Palazzago, indagini e preoccupazione

Spari di fucile contro i volontari Vot?
Palazzago, indagini e preoccupazione

Trova sempre più conferme la notizia che martedì scorso a Palazzago, in via Salvano, un cittadino abbia sparato con un fucile da caccia mentre passavano quattro volontari Vot (Volontari osservatori territorio).

Nessun ferito tra loro, ma pare che il fucile da cui sono partiti i colpi fosse proprio da caccia e caricato con i pallini. Stando a quanto è stato possibile sapere, avrebbe sparato un residente di via Salvano, puntando l’arma in aria a scopo intimidatorio dopo aver scambiato i volontari Vot per dei ladri.

Il fatto che da alcune sere sul territorio di Palazzago sono in circolazione i volontari potrebbe non essere noto a tutti i residenti. I volontari armati solo di tanta buona volontà e di telefonino, controllano il paese per contrastare in special modo i ladri, che negli ultimi mesi hanno messo a segno numerosi furti, ed eventuali altri casi di microcriminalità.

Il sindaco Michele Jacobelli avrebbe informato dell’accaduto i carabinieri della stazione di Almenno San Salvatore. I militari verificheranno ora la consistenza dell’episodio ed eventuali responsabilità. Per vederci chiaro e per capire se gli spari ci sono davvero stato oppure no, Emanuele Centurelli, leader della lista di minoranza «Il bene in Comune», ha presentato un’interrogazione.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 23 febbraio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA