Venerdì 14 Maggio 2010

La nuova «Ibiza St»
su strada a giugno

Arriverà in Italia a giugno la nuova Seat Ibiza St, la terza versione del modello di maggior successo della casa automobilistica spagnola che da anni appartiene al gruppo Volkswagen. La sigla "ST" non tragga in inganno: siamo di fronte ad un'auto che certo non rinuncia alla sportività ma il cui "concept" e la cui realizzazione negli stabilimenti di Martorel, in terra iberica, sono tutti in linea con le più moderne ed evolute station wagon, vetture famigliari per eccellenza, prepotentemente tornate di moda anche sull'onda del "declino" dei Suv.

La strategia di rilancio di Seat punta molto sulla "ST", agendo su più leve: i prezzi competitivi per la categoria (siamo pur sempre nel segmento B), la sicurezza attiva e passiva, il comfort e l'ecologia. Il livello di sicurezza, compresa la strumentazione di assistenza alla frenata, viene mantenuto alto; i consumi e le emissioni scendono quasi vertiginosamente, ai gradini più bassi per macchine di questo livello.

L'Ibiza ST è lunga 4,23 metri, diciotto centimetri in più della versione berlina e a tutto beneficio, naturalmente, del bagagliaio, che ora può vantare una capacità di carico di 430 litri. I costruttori hanno lavorato molto sul livello di carico, rendendone il più facile e agevole possibile l'accesso. Gli interni, ben rifiniti per questa fascia di mercato, strizzano l'occhio a quella sportività ricordata in precedenza. Un tocco di dinamismo ulteriore è ben evidenziato dalla forma circolare delle bocchette d'areazione e dalla linea filante di tutto il cruscotto o, all'esterno della vettura, dai gruppi ottici posteriori sdoppiati, a conferire un look giovane ad una macchina che dovrebbe piacere molto ai quarantenni con figli.

In Italia la Seat Ibiza St verrà proposta, al lancio, con tre motorizzazioni benzina e altrettante diesel Tdi common rail con potenze comprese tra i 70 ed i 105 cavalli. Quattro dei sei propulsori sono ad iniezione diretta e sovralimentati. A partire da settembre 2010 sarà, inoltre, disponibile sul mercato italiano un propulsore tutto nuovo, il benzina 1.2 TSI da 105 cv anche in abbinamento col cambio Dsg a 7 rapporti. Un discorso a parte merita la questione centrale dei prezzi: Seat va all'assalto del settore delle auto per famiglie proponendo un range di prezzo - chiavi in mano - che parte da 12.600 euro per spingersi sino al tetto di 17.640 nei modelli (diesel) di punta.

Le linee di allestimento proposte, entro cui scegliere, sono tre: Reference, Style e Sport. La guerra commerciale tra i marchi trova conferma nelle cifre appena indicate, soprattutto se si tiene conto che la "ST" è una staion wagon a tutti gli effetti, adatta anche ai lunghi viaggi. La conferma di questa vocazione a tutto tondo - città ma soprattutto autostrada - è arrivata dalla prova effettuata nel traffico cittadino di Barcellona e lungo l'autostrada che porta verso la Costa Brava. insonorizzzazione, comfort d'assetto e di guida, ripresa e tenuta di strada sono ai vertici della categoria. Seat guarda all'auto verde per famiglie.

Daniele Vaninetti

a.ceresoli

© riproduzione riservata