Sabato 14 Maggio 2011

Porsche GT3 RS 4.0
Gioiello per seicento

La collezione Porsche 911 si arricchisce di un nuovo modello: dopo la Carrera GTS e la Speedster, è ora il momento della GT3 RS 4.0 da 500 cavalli. Realizzata in tiratura limitata, la più potente delle 911 stradali con motore aspirato costa oltre 180 mila euro.

I pistoni forgiati e le bielle in titanio rivelano la stretta parentela con la 911 GT3 RSR da gara: il sei cilindri boxer da 4.0 litri, con lubrificazione a carter secco e doppio variatore di fase, sviluppa la massima potenza a 8.250 giri ed eroga una coppia di 460 Nm a 5.750 giri/min. Equipaggiata con un cambio meccanico a 6 rapporti e un differenziale a slittamento limitato con bloccaggio asimmetrico (40% in rilascio e 28% in trazione), la 911 GT3 RS 4.0 brucia lo zero-cento in 3"9, raggiunge i 200 km/h da fermo in 11"9 e tocca una velocità massima di 310 km/h.

Messa alla prova sul circuito del Nürburgring-Nordschleife, ha staccato un tempo di 7 minuti e 27 secondi. Il consumo medio è di 13,8 l/100 km (326 g/km di CO2). Impreziosita da strisce grigie con profilo rosso e dalla scritta RS 4.0 sulla parte inferiore delle portiere, la carrozzeria è proposta di serie nella livrea Carrera White.

Particolarmente curata sotto il profilo aerodinamico, la speciale versione RennSport sfoggia un paraurti anteriore con baffi laterali (i cosiddetti flics) e un grande alettone posteriore: il tutto per aumentare la deportanza - il carico aerodinamico è pari a 190 kg alla velocità massima - e mantenere incollata all'asfalto la vettura.

L'assetto è stato abbassato di 30 mm, il sistema Pasm per la regolazione elettronica degli ammortizzatori è di serie. Anche all'interno si respira l'atmosfera delle corse: sedili con guscio in fibra di carbonio, cinture di sicurezza a 6 punti, maniglie a nastro per l'apertura delle portiere, roll-bar posteriore, estintore e predisposizione per lo switch-off della batteria.

Grazie all'utilizzo esteso di materiali leggeri - come il carbonio impiegato per i passaruota anteriori, l'alluminio del cofano e delle portiere e il policarbonato del lunotto e dei vetri laterali - il peso complessivo con il pieno di carburante è di 1.360 kg, mentre il rapporto peso-potenza è di soli 2,72 kg/cv.

Riservata ai puristi della guida, l'esclusiva supercar tedesca sarà prodotta in soli 600 esemplari numerati: il prezzo di listino, a partire da luglio, è di 181.052 euro. Attraverso il configuratore online (http://www.porsche.com/italy/carconfiguratormain/) ci si può divertire a personalizzare la propria vettura virtuale attingendo da una lunga lista di accessori, quali i freni carboceramici Pccb (8.784 euro), il sistema di sollevamento dell'asse anteriore (3.000 euro), i sedili sportivi a guscio o adattativi, oppure le diverse opzioni per gli interni in pelle, carbonio o alcantara.

La 911 GT3 RS 4.0 si può avere anche di colore nero, ma occorre prevedere una spesa aggiuntiva di 2.676 euro per la carrozzeria e di 240 euro per i cerchi neri da 19" con blocco centrale.

Diego Signorelli

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags