Mercoledì 01 Febbraio 2012

Honda, il ritorno
della «vecchia» Nsx

Al salone di Chicago del 1989 Honda presentava la NSX, la prima supersportiva giapponese all'altezza di Ferrari e Porsche. Ventitre anni dopo, al salone di Detroit 2012, il costruttore di Hamamatsu torna a far sognare gli appassionati con la Acura NSX concept, una granturismo ibrida con tre motori elettrici e la trazione sulle quattro ruote.

Bassa e slanciata, con fari retrattili e superfici vetrate ispirate al cockpit di un aereo da caccia, la NSX originale era un concentrato di soluzioni tecniche all'avanguardia: carrozzeria e scocca erano in alluminio e il motore, un 3.0 V6 aspirato da 274 Cv,  aveva bielle al titanio, collettori di aspirazione a geometria variabile e il sistema brevettato V-TEC per regolare l'anticipo e l'alzata delle valvole. Negli anni in cui le McLaren-Honda dominavano su tutti i circuiti di Formula 1, il compito di mettere a punto la NSX  fu affidato al campione del mondo Ayrton Senna e a Satoru Nakajima, primo pilota giapponese di F1. La velocità massima era di 270 km/h, l'accelerazione da 0 a 100 km/h fermava il cronometro dopo 5"9.

Presentata con il logo Acura, marchio di lusso Honda sul mercato USA, la NSX del terzo millennio punta invece sulla tecnologia ibrida con il sistema SH-AWD «Super Handling All Wheel Drive». Collocato in posizione centrale-posteriore, come sulla NSX degli anni '90, un nuovo propulsore V6 V-TEC a iniezione diretta di benzina è collegato a un cambio robotizzato a doppia frizione a 7 rapporti, che sua volta integra un motore elettrico e trasmette la potenza sulle ruote posteriori. Altri due motori elettrici trovano posto all'avantreno, con l'obiettivo di coniugare la sicurezza della trazione integrale con l'agilità offerta dal «Bilateral Torque Adjustable Control System», che migliora l'inserimento in curva grazie alla possibilità di accelerare o frenare la rotazione di ogni singola ruota.

Linee tese e tagli netti caratterizzano il profilo dell'avveniristica concept-car, realizzata con materiali ultraleggeri. Il frontale include la caratteristica calandra dei modelli Acura, i cerchi sono da 19" all'avantreno (con pneumatici 255/35R19) e da 20" al retrotreno (275/30R20). La carrozzeria misura in 4,33 metri di lunghezza, 1,89 m in larghezza e 1,16 m in altezza. Progettata dalla divisione Honda R&D America, la NSX sarà costruita nell'Ohio, negli Stati Uniti, ed entrerà in listino entro il 2015. Il marchio Acura, oggi riservato ai soli clienti a stelle e strisce, sarà introdotto negli Emirati Arabi e in Arabia Saudita nel 2013, in Russia e Ucraina nel 2014. In Europa la nuova coupé con passaporto USA sarà invece commercializzata come Honda NSX. E sulla sua strada incontrerà la Audi R8, la Porsche 911 e la Ferrari 458 Italia.

Diego Signorelli

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags