Giovedì 19 Giugno 2008

Anche Nissan punta sull’idrogeno

Anche Nissan punta sull’idrogeno. La casa giapponese sta infatti testando i nuovi prototipi fuel cell ad idrogeno della X-Trail FCV (Fuel Cell Vehicle) di quarta generazione. I veicoli sono stati realizzati nell’ambito del Nissan Green Program 2010-2012 che mira ad una riduzione delle emissioni e della CO2 e nel reimpiego delle risorse, a medio termine. 

Il costruttore giapponese si pone l’ampio obiettivo di ridurre entro il 2050 le emissioni di CO2 dei nuovi veicoli del 70% rispetto ai livelli del 2000. 
X-Trail FCV usa come struttura base la scocca del suv X-Trail MY2005 e il primo pacco di celle a combustibile (Stack) prodotto internamente in Casa Nissan, abbinato ad una batteria agli ioni di litio di tipo laminato realizzata dalla Automotive Energy Supply Corporation, una joint venture nata nel corso del 2007 tra la Nissan e la giapponese Nec. 
I nuovi prototipi presentano numerose migliorie tra le quali una maggiore autonomia, fino ad oltre 500 Km, grazie al nuovo serbatoio per l’idrogeno ad alta pressione fino a 70MPa (70 MegaPascal, pari a circa 700 bar). Dal 2010 questi veicoli saranno lanciati in numero limitato negli USA ed in Giappone e nei due anni successivi arriveranno anche in Europa. La commercializzazione più consistente sarà a partire dal 2015.

(19/06/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags