Lunedì 15 Dicembre 2008

Da Bresciani la 500 Abarth solo da corsa49 esemplari nel mondo da usare in pista

Una Fiat da corsa? La si può ammirare da Bresciani Auto, in via Grumello 43, dove è esposta - ed è anche in vendita per gli appassionati delle corse - la Fiat 500 Abarth «49»: ce ne sono solo 49 esemplari in tutto il mondo per la serie limitatissima di 500 Abarth assetto corse.. È una versione omologata solo per pista.

La 500 Assetto Corse - si compra con 60mila euro - è equipaggiata con un 1.4 Turbo da 200 cavalli e raccoglie il testimone della sua progenitrice, la «595» che a partire dal 1963 ha collezionato numerosi successi e grandi vittorie.
Disegnata dal Centro Stile Fiat Group Automobiles ed elaborata dal team di Engineers e Designers di Abarth, la 500 Assetto Corse è prodotta in Edizione Limitata di appena 49 esemplari, e promette il ritorno in gara su pista a partire dal prossimo anno.
La vettura si presenta in pieno stile racing: carreggiate allargate, cerchi ultraleggeri specifici racing da 17’’ di colore bianco, assetto ribassato, specchietti sportivi da competizione e predisposizione numerica sulle fiancate. Il frontale è molto aggressivo grazie al paraurti allargato e completo di spoiler aerodinamico e di griglie serigrafate che sostituiscono le mascherine di plastica della versione di serie.
Sul cofano, oltre ai classici ganci «ferma-cofano», si trovano le due prese d’aria in carbonio che ospitano lo Scorpione. La parte posteriore della vettura è caratterizzata invece dallo spoiler alare di colore bianco, il badge con logo Abarth e il doppio scarico.
L’unica tinta di carrozzeria disponibile è il grigio pastello, con bande laterali Abarth di colore rosso; sulle fiancate spicca il logo con una saetta che rappresenta l’immagine racing del brand mentre sul tetto sono presenti le bande rosse, proprio come sulla vincente versione Abarth 850TC degli anni 60.
All’interno è previsto un roll-bar omologato per le competizioni; l’abitacolo poi è stato svuotato di tutto il superfluo per rendere l’auto più leggera (pesa 180 kg in meno della versione di stradale), fermo restando i sedili anatomici, il volante sportivo e i pannelli porta in carbonio.
E Abarth veste anche il pilota: tutti gli acquirenti della vettura riceveranno un borsa di pelle marchiata Abarth contenente tuta, casco, guanti e scarpe tutti brandizzati con il logo «Assetto Corse».

(15/12/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags