Venerdì 14 Marzo 2014

Elettrica e-Golf

l’auto per i pendolari

La e-Golf elettrica

Nell’ambito delle settimane dell’elettromobilità (dall’8 al 21 marzo), all’insegna del motto «electrified!», la Volkswagen presenta a Berlino la nuova e-Golf, un’auto elettrica da 140 km/h di velocità massima, 190 km di autonomia, molto versatile e con allestimenti high-tech.

In Germania la prevendita della e-Golf è già iniziata, mentre nel resto dell’Europa il lancio ufficiale sul mercato avverrà in estate. Lo sbarco in Asia e nel Nord America è previsto per la fine dell’anno. La e-Golf vanta una ricca dotazione standard personalizzata ed è l’unico modello della gamma a disporre di serie del sistema di radio-navigazione high-end Discover Pro.

Sul fronte funzionalità, la app Volkswagen Car-Net e-Remote offre in ogni momento la possibilità di avviare il caricamento delle batterie, di attivare la climatizzazione autonoma di serie a motore spento (durante la carica) oppure di visualizzare i dati vettura.

Della dotazione fanno parte poi caratteristiche quali la selezione del profilo di guida (Normal, Eco, Eco+), il parabrezza riscaldabile e il climatizzatore automatico. Osservando gli esterni, la e-Golf è riconoscibile dai fari con tecnologia LED e dalle luci diurne a forma di C, elemento tipico di tutte le Volkswagen a propulsione elettrica o ibrida plug-in. Tutte le Golf con motore elettrico si distinguono poi per l’elemento trasversale blu nella calandra del radiatore e nei gruppi ottici (elemento tipico del design delle vetture elettriche). Sempre di serie: gruppi ottici posteriori a LED e cerchi in lega leggera aerodinamici da 16”.

A batteria completamente carica (24,2 kWh) la e-Golf arriva a percorrere fino a 190 km con un consumo medio di energia pari a 12,7 kWh per 100 km. Tre modalità di marcia intuitive (Normal, Eco, Eco+) e quattro livelli di recupero dell’energia attivabili con altrettanta facilità (D1, D2, D3 e B) aiutano chi si trova al volante a sfruttare al massimo l’autonomia.Come sulla e-up!, anche nel caso della e-Golf esistono diverse possibilità di ricaricare la batteria.

La soluzione convenzionale prevede l’inserimento dell’apposita spina (di serie) in una presa da 230 volt. Se completamente scariche, le batterie della e-Golf vengono ricaricate in massimo 13 ore con una potenza di 2,3 kW (corrente alternata, AC) dalla rete (stato di carica della batteria al 100%). A richiesta, la Volkswagen offre una wallbox per garage o carport (3,6 kW). La batteria ritorna così al livello massimo dopo 8 ore. La e-Golf è inoltre dotata di CCS (Combined Charging System, sistema di ricarica combinato) che sfrutta la corrente continua (DC). In questo caso, la vettura può essere ricaricata, in alternativa, tramite speciali stazioni CCS con fino a 40 kW di potenza: la batteria “recupera” l’80% della carica già dopo circa 35 minuti.

Sulla e-Golf l’inizio del processo di ricarica (immediato o posticipato grazie alla programmazione) può essere attivato direttamente dalla presa nello “sportello del serbatoio” con la semplice pressione del tasto corrispondente.

D. V.

© riproduzione riservata