Hyundai Ioniq elettrica  dopo quella ibrida

Hyundai Ioniq elettrica
dopo quella ibrida

Hyundai Ioniq: la versione elettrica si affianca a quella ibrida e arriva in tutte le concessionarie. La svolta green della casa coreana è sempre più evidente.

La gamma Ioniq, infatti, dimostra la volontà Hyundai di affermarsi nella mobilità a zero e basse emissioni ed è solo la prima delle novità previste della Strategia Global Hyundai 2020. Il costruttore coreano fa notare come la Ioniq sarà la prima automobile di serie al mondo che consente al cliente la scelta fra tre differenti motorizzazioni a zero o basse emissioni: ibrida, elettrica e plug-in. Una rivoluzione con la quale Hyundai intende rendere accessibile a tutti la emobility. La versione EV è 100% elettrica ed è già ordinabile. In primavera sarà commercializzata la versione Plug-in. Afferma Andrea Crespi, managing director di Hyundai Italia: <Siamo orgogliosi di poter annunciare l’arrivo sul mercato italiano del modello elettrico, una vettura che sottolinea la nostra vocazione alla mobilità eco-sostenibile e ci permette d’entrare nel mercato dell’elettrico che, anche se con volumi ancora ridotti, è destinato a crescere sensibilmente nel prossimo futuro. La rivoluzione di Ioniq rappresenta una scelta strategica che conferma la volontà della casa di voler confermare la propria posizione leader nella produzione di veicoli eco-friendly a livello globale>. Inoltre, come recentemente annunciato al Salone di Los Angeles, la strategia del brand Hyundai prevede un’offensiva a tutto campo, con 14 nuovi modelli ibridi, plug-in, elettrici e Fuel Cell in arrivo entro il 2020. Quindi Ioniq è solo il primo passo anche perché Hyundai è in grado di produrre una gamma di veicoli a zero e basse emissioni su ben quattro piattaforme differenti.

La Ioniq elettrica è proposta in due allestimenti: Comfort e Style. La versione di partenza ha un listino di 36.750 euro e ha già di serie climatizzatore automatico, frenata d’emergenza, cruise control adattivo, telecamera di parcheggio, cerchi di lega da 16”. La variante top di gamma costa 2.000 euro in più e comprende anche i sedili a regolazione elettrica, i sensori di parcheggio, il sistema di monitoraggio degli angoli ciechi e le maniglie cromate. Nel prezzo è compresa la manutenzione ordinaria (i tagliandi) per 5 anni o 75.000 km oltre alla garanzia Hyundai di 5 anni a chilometraggio illimitato e a quella di 8 anni (o 200.000 km) sulle batterie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA