Kia Niro, il «debutto» del crossover ibrido

Kia Niro, il «debutto»
del crossover ibrido

Con Niro Kia introduce sul mercato il concetto di crossover ibrido realizzato su una innovativa piattaforma tecnologica sviluppata dal costruttore coreano come base per i futuri modelli a basso impatto ambientale con propulsione ibrida, ibrida Plug-In e totalmente elettrica.

Kio viene proposta in versione unica con un motore a benzina 1.6 GDI da 105 CV abbinato a un propulsore elettrico da 44 Cv alimentato da un pacco batterie litio-polimeri che accumula l’energia recuperata nei rallentamenti e nelle frenate. Questa tecnologia si avvale di un cambio automatico a doppia frizione (e non a variazione continua come su molte altre ibride) a sei rapporti (6DCT) ad alta efficienza e abbina caratteristiche di guida piacevoli e brillanti, come verificato durante il test drive, con consumi ed emissioni dichiarati estremamente contenuti, a partire da 3,8 litri/100 km di benzina e 88 gr/km di CO2.

Kia Niro

Kia Niro

I dispositivi di assistenza alla guida e di sicurezza attiva, quelli di ottimizzazione dei consumi e di gestione intelligente della ricarica della batteria (a macchina accesa, si parte sempre in modalità puramente elettrica per almeno 5 chilometri) rendono quest’auto un riferimento tra le ibride presenti nel mercato. Giuseppe Bitti, ad di Kia Motors Italy, ha illustrato i programmi attuali e futuri dello sviluppo ibrido ed elletrico della casa automobilistica che ha recentemente proposto il rinnovamento del suo bestseller, lo Sportage.

Il lancio commerciale di Niro avverrà nel weekend del 24-25 settembre. L’allestimento proposto ha già in dotazione, tra l’altro, il climatizzatore automatico, il cambio Dct, i cerchi di lega da 18”, il navigatore satellitare. Il listino è di 27.000 euro. È previsto un unico pack optional, l’Advance Driving Assistant pack, che include Aeb, Smart cruise control e Smart key, a 1.000 euro.

Da segnalare la promozione al lancio (nei primi due mesi) di 2.100 euro di sconto per tutti, cui si possono aggiungere 1.000 euro per possiede un’auto a metano o Gpl, e 2.000 euro per chi ha una ibrida o una elettrica. Si può arrivare quindi, sempre nella fase di lancio, ad una riduzione del costo pari a 4.100 euro.

Arriva anche il Remote assistant, un sistema basato su una app che coordina il flusso di informazioni tra veicolo e cliente. Quest’ultimo può richiedere al call center di Kia informazioni sul funzionamento della vettura o sull’apparire di spie sul cruscotto ma anche, ad esempio, effettuare un controllo remoto su tutte le funzioni della Niro e su chi la sta guidando.

Daniele Vaninetti


© RIPRODUZIONE RISERVATA