Levante, svelato a Ginevra il primo Suv di Maserati

Levante, svelato a Ginevra
il primo Suv di Maserati

A Ginevra (3-13 marzo) Maserati svela Levante, il primo Suv nella storia ultracentenaria della Casa del Tridente: il nuovo modello completa la gamma attuale delle berline e delle sportive, arricchendo l’offerta insieme a Quattroporte, Ghibli, GranTurismo e GranCabrio. Produzione già iniziata a Mirafiori.

Il design del Levante è immediatamente riconducibile al marchio Maserati (gruppo Fca) e alla sua assoluta italianità: il frontale aggressivo introduce affilati proiettori scomposti in due elementi, con il gruppo fari superiore collegato alla calandra. Sulla fiancata sono ben visibili gli stilemi del Tridente: le tre uscite aria sul parafango anteriore, il montante C trapezoidale con il logo a saetta e l’ampia vetratura a giorno. Dietro spicca il lunotto molto inclinato e dalla forma rastremata, elementi tipici di una vettura sportiva e ad alte prestazioni.

Il primo Suv della storia centenaria della Maserati: il Levante

Il primo Suv della storia centenaria della Maserati: il Levante

A livello tecnico il telaio del Levante è stato concepito per offrire alte performance stradali, tipiche di ogni Maserati, un’eccellente dinamica di guida anche su fondi a scarsissima aderenza e un ottimale livello di prestazioni e comfort in fuori strada. Un assoluto punto di forza del primo Suv di Maserati riguarda i contenuti standard di cui tutte le versioni sono dotate: sospensioni elettroniche a smorzamento controllato con molle ad aria regolabili su più livelli, sistema a trazione integrale intelligente «Q4» e cambio automatico a 8 velocità con tarature specifiche sviluppate solo per questo modello.

Il Levante, primo Suv della storia della Maserati

Il Levante, primo Suv della storia della Maserati

Sotto il cofano propulsori benzina e diesel, tutti in linea con la normativa Euro6. Maserati Levante viene prodotto nell’impianto torinese di Mirafiori, dove le prime vetture sono già uscite dalla linea di montaggio. La commercializzazione in Europa è prevista a partire dalla prossima primavera e a seguire nel resto del mondo.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA