Mazda3 amplia la gamma Ecco il motore 1.5 diesel

Mazda3 amplia la gamma
Ecco il motore 1.5 diesel

Innovazione, qualità e sicurezza sono da sempre i pilastri della filosofia costruttiva di Mazda, le cui vetture sono state pensate e ingegnerizzate per coniugare al meglio la massima affidabilità e il piacere di guida con il rispetto dell’ambiente e la sicurezza dei passeggeri. Mazda3 non fa eccezione.

Lanciata nel 2014 con una gamma di motorizzazioni che comprendono i brillanti benzina 1.5 da 100 CV, il due litri da 165 CV e il diesel 2.2 da 150 CV si è affermata fra i clienti europei alla ricerca di una vettura media dal design aggressivo in grado di offrire dotazioni, qualità percepita da vettura di segmento superiore ed un elevato comfort di marcia. Il tutto unito a divertimento di guida e consumi contenuti. Mazda ora completa questa gamma di successo con il lancio del nuovo motore diesel SKYACTIV-D da 1,5 litri, conforme alle norme Euro 6, abbinato ad un cambio manuale o automatico a sei rapporti ed in grado di erogare 77 kW/105 CV di potenza massima a 4.000 giri/min e ben 270 Nm di coppia massima in un ampio regime di giri del motore (1.600 – 2.500 giri/min).

La nuova motorizzazione consuma solo 3,8 litri di carburante ogni 100 km (percorso misto, valore dichiarato dal costruttore) e rilascia appena 99 grammi dichiarati di CO2 ogni 100 km (percorso misto) permettendo al contempo prestazioni di tutto rispetto (da 0 a 100 KM/h in 11 secondi netti). Lo SKYACTIV-D 1.5, già apprezzato per le sue doti di brillantezza e parsimonia su CX-3 e Mazda2 si afferma, in questa sua ultima evoluzione, come uno dei motori diesel più silenziosi della categoria, grazie alla particolare tecnologia chiamata Natural Sound Smoother (un ammortizzatore dinamico inserito all’interno di ogni spinotto del pistone, normalmente vuoto, per assorbire le vibrazioni e garantire una guida più tranquilla, specialmente in città ) al suo debutto proprio su Mazda3.

Oltre alle rivoluzionarie motorizzazioni che rappresentano lo stato dell’arte della tecnica motoristica, per quanto concerne gli aspetti relativi all’ergonomia della strumentazione Mazda ha mutuato alcune soluzioni proprie del settore aeronautico. I progettisti hanno concepito il posto di guida come se fosse il cockpit di un velivolo da caccia in modo tale che il conducente possa recepire in modo sicuro tutte le informazioni necessarie e utilizzare al meglio tutte le informazioni generate dai sistemi di bordo: il sistema di infotainment con interfaccia Human Machine Interface e schermo da 7”, l’Active Driving Display, ossia un vero e proprio Head Up Display di derivazione aeronautica che proietta in tempo reale le informazioni principali della guida (velocità, indicazioni del navigatore o le segnalazioni d’avvertimento dei molteplici sistemi di sicurezza attiva).

I dispositivi di sicurezza attiva comprendono il sistema di assistenza alla frenata in città (SCBS), il supporto intelligente di frenata SBS , il regolatore di velocità con sensore radar MRCC - Mazda Radar Cruise Control , il sistema di segnalazione cambio corsia involontario LDWS e il sistema RVM – Rear View Monitoring (avvisa il guidatore dei veicoli in avvicinamento da dietro, sulle corsie adiacenti e dai punti ciechi). La motorizzazione 1.5L va a coprire quella vasta fascia di mercato di vetture del segmento C con motorizzazione di media potenza e bassi consumi. Una sfida senza compromessi alle blasonate vetture di segmento C premium con potenze comprese tra i 100 e i 150 CV.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA