Motor Show di Bologna Il ritorno della Ferrari

Motor Show di Bologna
Il ritorno della Ferrari

Conto alla rovescia per l’edizione 2017 del Motor Show di Bologna in programma, dopo la giornata dedicata ai media e agli operatori del settore, dal 2 al 10 dicembre.

La grande novità è il ritorno della Ferrari, in esposizione per tutta la manifestazione e in esibizione nell’Area 48 (Motul Arena) nella giornata dedicata di sabato 2. Il Motor Show presenterà al padiglione 26 The World of Motorsport, un esclusivo concept espositivo che proporrà al grande pubblico gli esemplari unici provenienti dai più importanti team al mondo di Formula 1, Moto GP, GT, Rally e tanto altro ancora, riuniti insieme in un unico padiglione, allestito come i box dei grandi circuiti internazionali. Con Passione Classica Racing, poi, la kermesse celebrerà e metterà in vetrina le vetture che hanno fatto la storia delle competizioni automobilistiche del passato, provenienti dai più importanti musei italiani e da prestigiose collezioni private.

Nei giorni 8, 9 e 10 dicembre frocus su Passione Classica Mercato, l’area dedicata alla compravendita, punto di incontro e scambio per i collezionisti, per gli amanti dei motori d’epoca e dei ricambi. Al Motor Show non mancheranno i test drive e l’esposizione delle automobili con un’altra novità: il ritorno delle moto che le vedrà protagoniste sia in mostra che in pista. E per gli appassionati del genere ci sarà anche, nel primo weekend d’apertura, «Model Game», il salone del modellismo statico e dinamico. Da non perdere gli incredibili show acrobatici su due ruote, lo spettacolo del drifting e dei più noti stuntman italiani, la racing experience, i trofei delle auto e quelli di motocross. A chiudere in bellezza il Motor Show ritorna, nelle ultime giornate - come da tradizione nell’Area 48 Motul Arena - la mitica sfida di rally del Memorial Bettega.

«Il Motor Show è un cantiere in continua evoluzione, è un concept che evolve come il mercato, assecondando le scelte dei visitatori, i nostri consumatori e le strategie commerciali delle aziende, i nostri prospect - afferma Rino Drogo, Motor Show director -. Nel 2016 erano 200 i brand presenti tra case automobilistiche, componentisti, sistemisti e rappresentanti a vario titolo del business che il sistema auto muove. Nel 2017 i brand esposti sono 370». Partner della manifestazione sono i rappresentanti di tutta la filiera e del mondo automotive italiano: Aci, Aci Sport, Anfia, Autopromotec, Econometrica, Unrae, Motor Valley dell’Emilia Romagna. Nella giornata d’apertura al pubblico, sabato 2 dicembre alle 10, si svolgerà il convegno inaugurale dal tema «Cina mercato chiave dell’automotive, la sfida dell’elettrico: opportunità per la filiera italiana». Presenti Jack Cheng, vicepresidente di Nio, azienda cinese che ha già raccolto risorse finanziarie per 5 miliardi di euro e che sta lanciando una gamma completa di vetture elettriche tra cui quella più veloce al mondo, e Gianluca Camplone, senior partner McKinsey & Company, che offrirà una prospettiva sul mercato dell’auto cinese. Interverrà il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA