Nuova Honda Jazz Arriverà in estate

Nuova Honda Jazz
Arriverà in estate

Arriva nuova Jazz: gli ingegneri Honda hanno immaginato ex novo questo modello dando vita a una city car in grado di unire efficienza e fruibilità.

I profili regolari seguono il frontale corto, la linea allungata del tetto e lo stile dell’abitacolo proiettato in avanti delle generazioni precedenti danno vita ad una silhouette immediatamente riconoscibile. Il risultato aggiunge comfort e versatilità ai vertici della categoria. Per rivoluzionare l’essenza della sua city car compatta, Honda si è concentrata su una nuova filosofia di design, racchiusa nel concetto giapponese di «Yoo no bi» che riconosce la bellezza negli oggetti di uso quotidiano perfezionati nel tempo ed ergonomicamente soddisfacenti.

Le superfici esterne, insolitamente lisce, e l’elegante mascherina frontale hanno un ruolo chiave nel raggiungere un sofisticato equilibrio visivo: tutte le linee, compresi i montanti ed il profilo dei gruppi ottici posteriori, si uniscono armoniosamente tra loro dando la sensazione di continuità. L’altezza totale ridotta, unita al design del portellone posteriore proteso in avanti, dà forma a un abitacolo più compatto e ben bilanciato, oltre ad un assetto più stabile. I ritocchi stilistici, tra cui lo spoiler posteriore e un design del gruppo ottico di qualità, completano la forma dinamica di Jazz, mantenendone il profilo ben bilanciato. I raggi ed i cerchi delle ruote sono progettati per essere il più possibile sottili, facendoli apparire più grandi per migliorare la forma visiva dell’auto. Persino i cerchi in acciaio hanno un aspetto simile a quelli in lega di elevata qualità, offrendo un profilo laterale equilibrato.

Per enfatizzare il fascino di Jazz, la robusta variante Crosstar presenta il look tipico di un piccolo Suv. Il suo maggiore impatto estetico è il risultato di un design audace della griglia anteriore, un’estesa finitura nera, soglie laterali e barre del tetto eleganti. I cerchi in lega specifici per la Crosstar creano una maggiore sensazione di stabilità e robustezza. La filosofia di design «Yoo no bi» si nota anche negli interni essenziali che uniscono praticità e versatilità in un abitacolo ergonomico, semplice e ordinato. Per ottenere la piacevole funzionalità dell’auto, l’abitacolo è stato completamente realizzato con materiali resistenti, come il tessuto idrorepellente ed i rivestimenti del cruscotto moderni e piacevoli al tatto. Il cruscotto, ordinato e sviluppato intorno all’utente, vanta un pannello strumenti sottile che si allarga orizzontalmente lungo l’abitacolo senza limitare il campo visivo, migliorando il senso di eccezionale spaziosità. Il touchscreen centrale HMI da 9” e il quadro strumenti TFT completo da 7” - di serie - sono semplici e facili da leggere.

Inoltre i sedili anteriori traggono beneficio dal telaio Honda che stabilizza la carrozzeria - aumentando il livello di confort - ed offrono un supporto lombare migliore. Per integrare la nuova trasmissione ibrida a due motori, per la prima volta di serie, sono state sviluppate nuove tecnologie strutturali avanzate. I montanti anteriori ultrasottili che danno vita ad un arco definito “one-motion” dal cofano ai paraurti posteriori, incorporano una serie di nuove tecnologie, con lo stress d’urto deviato sul montante posteriore. Questa innovazione, sviluppata con i progettisti degli interni ed esterni, ha permesso di accorciare il frontale e far avanzare l’abitacolo, massimizzando lo spazio interno. Il parabrezza panoramico e il vetro anteriore offrono più luminosità, regalando al conducente e al passeggero anteriore un ampio campo visivo, senza ostruzioni. La Jazz ibrida di nuova generazione, che sarà disponibile in Europa a partire dall’estate 2020, sarà il simbolo dell’impegno della casa giapponese nell’estendere la tecnologia elettrificata su tutti i suoi principali modelli europei.


© RIPRODUZIONE RISERVATA