Giovedì 26 Dicembre 2013

Peugeot 208

anche a Gpl

Peugeot 208 anche a gpl

Peugeot 208 è ormai un bestseller in Europa ed in Italia e tra le doti che stanno contribuendo al successo del modello

francese sul mercato vi sono le sue motorizzazioni a basso impatto ambientale e basso livello di consumi.

Propulsori caratterizzati dalla tecnologia innovativa micro-ibrida e-HDi con stop&start dell’ultima generazione e dai nuovissimi motori benzina 3 cilindri da 1 e 1,2 litri. Ora, in linea con questo posizionamento sul mercato, Peugeot 208 amplia la sua gamma introducendo anche la doppia alimentazione benzina-GPL sulla motorizzazione 1.4 VTi 95 cv.

Disponibile a tre porte e cinque porte, la nuova versione di 208 dispone di un impianto sviluppato dall’italiana Landi che non richiede alcun collaudo ulteriore in quanto beneficia della cosiddetta «omologazione in fase 2» effettuata direttamente da Peugeot.

Il motore è il brillante 1397 cc VTi sedici valvole che eroga 95 cv con alimentazione benzina e 93 CV in quella GPL. La scheda tecnica del motore è riassumibile così: 4 cilindri in linea, 16 valvole, 1397 cc; potenza 70 kW/95 CV a 6000 g/m (alimentazione benzina), 68 kW/93 CV a 6200 g/min; coppia massima 136 Nm a 4000 g/min (alimentazione benzina), 124 Nm a 4100 g/min (alimentazione GPL).

La trasmissione si avvale di un cambio meccanico a cinque marce. I consumi dichiarati dal costruttore sono di 7,5, 4,5 e 5,6 litri/100 km rispettivamente nel ciclo urbano, extra urbano e misto con alimentazione a benzina. E di 10,3, 6,0 e 7,6 litri/100 km con alimentazione GPL. Le emissioni CO2 nel ciclo misto sono di 129 g/km (alimentazione benzina) e di 120 g/km (alimentazione GPL). Il serbatoio: 50 litri (benzina) + 33,6 litri (GPL). Prezzi compresi tra i 14.200 e i 17.800 a seconda delle versioni e degli allestimenti.

Daniele Vaninetti

© riproduzione riservata