Lunedì 17 Febbraio 2014

Verso Ginevra/1

Le novità Peugeot

La Peugeot 108

All’edizione n. 84 del Salone di Ginevra, dal 6 marzo prossimo, Peugeot svela le carte di una duplice offensiva: prodotto e tecnologica. Da un lato le nuove proposte: la 108 e la nuova 308 Sw.

Dall’altro, il nuovo motore benzina PureTech 3 cilindri 1.2 litri, le nuove motorizzazioni diesel BlueHDi (Diesel Euro6), l’offerta ibrido diesel HYbrid4 e la concept car 2008 HYbrid Air a conferma delo know-how tecnologico e ambientale di oggi e del futuro. In Svizzera sfileranno anche la RCZ R, il 308 R Concept e la 208 T 16 Pikes Peak.

In anteprima mondiale si potrà vedere la nuova Peugeot 108 che prende il posto della «gloriosa» 107 (più di 800 000 unità vendute). La nuova city-car fa soffiare un vento di novità nel dinamico segmento A, che ormai rappresenta quasi il 10 % del mercato europeo.

Compatta (lunghezza 3,47m), leggera (a partire da 840 kg), naturalmente adatta alla città, la 108 si propone nella versione berlina 3 e 5 porte, o nella decappottabile 108 TOP!. Il suo design chic ed elegante, in cui le linee precise, i proiettori tecnologici e gli sbalzi ridotti al massimo accentuano il dinamismo della vettura, fa appello alla personalizzazione: a ciascuno la sua 108. I clienti potranno scegliere fra otto tinte di carrozzeria, due delle quali esclusive, tre colori della capote sulla 108 TOP !, due vernici bicolore sulla berlina 3 porte, ma anche sette temi di personalizzazione e di ambienti interni.

La nuova Peugeot 308, invece, si colloca nel cuore del mercato, quel segmento C che da solo rappresenta più di un terzo delle vendite in Europa. Con oltre 46.000 ordini (a fine gennaio 2014), di cui più del 40 % nei livelli di allestimento superiori, la nuova Berlina 308, lanciata nell’autunno del 2013, soddisfa già gli obiettivi ambiziosi che le erano stati assegnati.

A partire dal prossimo aprile, l’offerta della nuova 308 si arricchirà di una seconda variante. la station wagon. I designer e gli ingegneri l’hanno dotata di numerose carte vincenti: progettazione efficiente basata su una radicale procedura di alleggerimento, design dinamico, posto di guida e motori innovativi con consumi contenuti e qualità ai massimi livelli.

Grazie alla nuova piattaforma EMP2, Peugeot ha saputo conciliare le dimensioni generose (lunghezza 4,58 m) e l’abitabilità e un volume di carico (da 610 a 1 660 dm3 VDA) tra i migliori del mercato con una riduzione della massa di 140 kg rispetto alla vettura precedente. Il tutto associato a un’aerodinamica ottimizzata (Cx : 0,28, Scx : 0,64) e ad una massa ridotta.

Le due motorizzazioni benzina turbocompresse 1.2l e 1.6l da 130 e 155 CV e le quattro motorizzazioni diesel 1.6 e 2.0 HDi da 92 a 150 CV, molte delle quali sono già conformi alle norme Euro 6, conferiscono alla nuova 308 SW emissioni particolarmente controllate: infatti, l’inedito motore 3 cilindri benzina turbo PureTech 1.2 e-THP da 130 CV limita le emissioni di CO2 a 109 g/km, mentre la nuova versione 1.6l BlueHDi 120 CV abbinata a un cambio meccanico a sei marce consuma, nel ciclo misto, solo 3,2 l/100km, ossia 85g/km di CO2.

Daniele Vaninetti

© riproduzione riservata