Mercoledì 18 Marzo 2009

Mostra Madì - arte come invenzione - Bergamo, Galleria Marelia

Sin dalla sua nascita, avvenuta a Buenos Aires nel 1946, in periodo peronista, Madí è stata un’officina di libera creazione e sperimentazione che ebbe alcune affinità con altre precedenti e/o parallele esperienze europee, dal Suprematismo russo al Neoplasticismo olandese, dal Razionalismo tedesco alla più recente École de Paris. Nel corso di oltre sessant’anni di storia senza soluzione di continuità, il movimento Madí ha saputo aprirsi a giovani seguaci, compiere una costante palingenesi evitando di chiudersi ed involversi come è accaduto a molte altre formazioni artistiche, paralizzate dalla mancanza di rinnovamento e bloccate in uno stagnante conservatorismo. Oggi il Madismo è un fenomeno internazionale che coinvolge oltre cento artisti, tutti fra loro strettamente collegati, organizzati in gruppi in Argentina, Belgio, Francia, Germania, Italia, Stati Uniti, Ungheria, Venezuela e con singole presenze in Inghilterra, Slovacchia, Spagna, Svezia e Olanda; vanta musei dedicati e pinacoteche con raccolte esclusivamente ad esso consacrate. Dal 7 marzo al 30 aprile 2009 Galleria Marelia arte moderna e contemporanea di Paola Silvia Ubiali Bergamo | Italia | via Guglielmo d’Alzano, 2b | 24122 | +39 035.0603115 www.galleriamarelia.it | [email protected] Lu-ve 14.00 - 20.00 / sabato 15.30-20.00

Galleria Marelia

© riproduzione riservata

Tags