Kringel, una ghirlanda salata per augurarvi Buon Natale

Kringel, una ghirlanda salata
per augurarvi Buon Natale

Ci siamo. Eccoci ai preparativi per il cenone della vigilia o il pranzo di Natale. Una bella tovaglia, il servizio pregiato e al centro della tavola non può mancare una decorazione speciale.

Ve ne suggeriamo una davvero originale, bella da vedere e soprattutto tutta da mangiare. Una ghirlanda di Natale che prende ispirazione da una ricetta tipica dei paesi del Nord, il «Kringel», una sorta di brioche, ma qui proposta in versione salata. Sperando che nessuno da quelle parti se ne risenta... Buone feste!

Ingredienti:

200 gr di farina 0

40 gr di burro

100 ml di latte fresco

un cucchiaino di zucchero

due cucchiaini di sale

15 gr di lievito di birra

una bustina di zafferano

tuorlo

200 gr di caprino

pistacchi (qb)

noci (qb)

mandorle (qb)

sesamo (facoltativo)

Preparazione:

Mettete il latte tiepido in una ciotola, aggiungete il burro fuso, lo zafferano e sbriciolatevi il lievito. Unite un cucchiaino di zucchero, la farina e il sale. Impastate fino a ottenere un composto elastico e morbido.

Coprite la ciotola con la pellicola e mettetela nel forno spento con la luce accesa fino a che l’impasto raddoppia. Dopo un’ora abbondante prendete l’impasto e stendetelo per bene su un ripiano infarinato, dandogli una forma rettangolare.

Stendete il caprino sopra la superficie e cospargete due o tre manciate di noci, mandorle e pistacchi tritati. Lasciate almeno due centimetri dai bordi. Arrotolate l’impasto stretto, partendo dal lato più lungo. Chiudete i bordi, poi tagliate il rotolo a metà per lungo. Intrecciate i due pezzi di pasta e uniteli a formare una ghirlanda. Mettetela sulla placca ricoperta dalla carta da forno e fatela lievitare coperta per un’altra mezz’ora.

Preriscaldate il forno a 200 gradi. Spennellate con il tuorlo la ghirlanda e se vi va come tocco finale cospargete il sesamo. Cuocetela in forno per 20 minuti o fino a che sarà dorata. Toglietela, fatela raffreddare e mettetela in tavola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA