Vini, vuoi andare in una cantina? Basta un clic (made in Bergamo)

Vini, vuoi andare in una cantina?
Basta un clic (made in Bergamo)

Per visitare una cantina e assaggiare i suoi vini non serve diventare matti a cercare il numero di telefono, informarsi sugli orari e sui costi. Tutto è già disponibile in una nuova piattaforma Made in Bergamo che è stata presentata venerdì al Lingotto di Torino in occasione del Salone del Gusto e si è classificata tra le prime dieci, tra i 220 progetti giunti da tutta Italia. Cantine Wine ha così vinto, come le altre nove start-up classificate ai primi posti, 10 mila euro messi in palio da Invitalia, agenzia del ministero del’Economia per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa.

Soddisfatti gli ideatori del nuovo sito, Alessandro Bellosi, 50 anni, di San Paolo d’Argon e Erik Facchinetti, 38 anni, di Entratico, entrambi diplomati all’Istituto tecnico industriale e da sempre appassionati di informatica, settore nel quale insieme lavorano da vent’anni. «Con Cantine Wine – spiega Bellosi - vogliamo permettere a domanda e offerta del settore di incontrarsi a beneficio di entrambe. Il premio che ci è stato assegnato da un lato ci inorgoglisce e dall’altro ci impegna ad ampliare sempre più le adesioni ed a creare quel circuito di domanda e offerta che permetterà a tutti i territori del vino, compreso quello bergamasco, di farsi conoscere e di convogliare centinaia, migliaia di visitatori».

L’innovativa start up bergamasca nasce nel luglio 2017 a Azzano San Paolo dall’iniziativa di Bellosi e Facchinetti . La piattaforma consente agli estimatori di vino e ai turisti enogastronomici di vivere un’esperienza di degustazione prenotando una visita nei luoghi in cui nasce il prodotto vitivinicolo. Allo stesso tempo offre agli attori della filiera turistica ed enogastronomica, nazionale ed internazionale, uno strumento innovativo in grado di creare nuove sinergie, che favoriscano il ritorno del consumatore e del turista sul territorio, affinché possa vivere una nuova wine experience .

Ad oggi le 64 cantine già attive sulla piattaforma hanno registrato, complessivamente, più di 8.000 visitatori . Inoltre, la possibilità di integrazione del sistema all’interno di un sito internet ha permesso la partnership con il portale istituzionale della Franciacorta. La maggior parte delle 64 cantine attualmente in rete sono infatti della Franciacorta ma non mancano diverse aziende dell’Italia Centrale. Due soltanto, per ora, le cantine bergamasche presenti nel sito: Tallarini di Gandosso e Pagnoncelli Folcieri di Scanzorosciate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA