Nuova Kia Sorento  Sfida ai brand premium

Nuova Kia Sorento
Sfida ai brand premium

Sfida Kia nel segmento D ma soprattutto controffensiva del marchio coreano nel mondo premium dell’auto con New Sorento, il Suv 4X2 o 4X4 a cinque o sette posti.

Il lancio italiano è già fissato per il 20 e 21 febbraio prossimi ma per almeno due-tre mesi, nelle migliori stazioni sciistiche - da Courmayeur, base dell’operazione marketing, a Cervinia, da Merano a Roccaraso - l’immagine di Sorento la farà da padrone nel finale della stagione degli sport invernali. Siamo alla terza generazione di un modello - proposto sul mercato dal 2002 - che ora ha un look di maggior prestigio mentre gli interni, nelle finiture e negli equipaggiamenti, denotano la strategia di Kia: fare di Sorento un competitor diretto dei marchi (non solo tedeschi) che tradizionalmente affollano la fascia alta del mercato.

I designer che hanno sviluppato la nuova generazione di Sorento hanno scelto l’espressione «streetwolf» (lupo di strada) per identificare il concetto ispiratore, un mix di aggressività e di eleganza. Nel frontale sono incastonati i grandi gruppi ottici avvolgenti. La tipica mascherina Kia «tiger nose» è resa ancora più importante grazie al trattamento tridimensionale della griglia, soluzione che è stata vista per la prima volta sul prototipo Cross GT del 2013.

L’interno della Kia Sorento

L’interno della Kia Sorento

Le linee dell’intera carrozzeria sono diventate più slanciate e questa «iniezione» di stile è resa ancora più evidente dall’aumento della lunghezza della vettura, cresciuta di 95 mm fino a 4.780 mm, dalla riduzione dell’altezza di 15 mm (ora 1.685 mm) e dall’aumento della larghezza di 5 mm (fino a 1890 mm). Ma il salto di qualità della terza generazione di Sorento riguarda soprattutto l’abitacolo dove sono state ampiamente utilizzati materiali e tecnologie di alta qualità (compreso l’impianto audio del prestigioso marchio Infinity) in modo da creare un ambiente più lussuoso e raffinato, degno di un prodotto alto di gamma.

Nelle versioni, sia a 5 sia a 7 posti, i sedili della seconda fila sono suddivisi secondo lo schema 40/20/40 e sono completamente ripiegabili con la disponibilità di un ampio bracciolo centrale. In quella a 7 posti questa operazione avviene direttamente dal vano di carico azionando le due leve poste sui lati del bagagliaio. Nel corso dello sviluppo del progetto, i tecnici Kia hanno dedicato particolare attenzione all’irrobustimento della scocca e alla riduzione della rumorosità attraverso l’eliminazione delle sorgenti di vibrazione. Solo così è stato possibile portare il comfort di marcia a un livello coerente con il “collocamento premium” di Sorento e del suo salto di qualità.

Sul mercato italiano Sorento sarà disponibile con una sola motorizzazione 2.2 turbodiesel (Euro 6) per una potenza complessiva di 200 cavalli abbinabile sia alla trasmissione manuale sia a quella automatica. Degno di nota l’adozione del sistema di servosterzo elettrico R-MDPS, collocato direttamente sulla scatola della cremagliera (e non più sul piantone, come nelle generazioni precedenti). Una soluzione che migliora l’esperienza di guida in ogni situazione.

A dispetto dell’aumento delle dimensioni, la Sport Utilty coreana riduce emissioni e consumi. Sul primo fronte i valori dichiarati dal costruttore sono di 149 gr/km di CO2. Sul secondo il consumo medio è di 5,7 litri/100 km. Sul fronte della sicurezza non manca quasi nulla: tra gli altri, da segnalare l’Advanced Cruise Control System (mantiene automaticamente la distanza con l’auto che ti precede), l’allerta del traffico posteriore in retromarcia e quello di lettura e aggiornamento della segnaletica stradale con indicazione dei limiti di velocità.

Altri dispositivi sono stati studiati a sostegno di un maggiore comfort tra cui l’Around View monitor con vista anche dall’alto, il portellone posteriore ad apertura intelligente (per attivarla basta avvicinarsi al bagagliaio, preimpostata la chiave), il Park assist, i fari adattivi, il sistema multiimediale con Navi e schermo touch screen da 7 pollici (di serie).

Due le linee della proposta Kia: Loft e Rebel con prezzi compresi tra i 36.500 euro per la versione Loft a due ruote motrici e 7 posti ai 49.000 del top di gamma Rebel (4 ruote motrici e cinque post). Ma la Rebel ha anche una versione a 41.550 con un allestimento meno esclusivo. La casa coreana ha annunciato 4-5 nuovi modelli nel biennio 2016-2017 e, forte dell’aumento delle vendite nel 2014 (+ 9,4% in Italia), intende fare breccia anche nell’élite del mercato. Sorento ha questo compito.

D. V.


© RIPRODUZIONE RISERVATA