La cameretta è diventata hi tech Social: al 90% per contattare amici

La cameretta è diventata hi tech
Social: al 90% per contattare amici

I ragazzi ormai vivono in vere e proprie case hi-tech, le loro camere da letto sono stazioni ad alto contenuto tecnologico.

Gli adolescenti di oggi sono sempre on line per ascoltare musica o radio (61%), per guardare video (60,2%), per fare ricerche per la scuola e i compiti (58,3%) per curiosare e navigare nel web (57,3%), per fare acquisti (22%).

Online i ragazzi comprano giochi (34,6% dei maschi), accessori di moda (22,3% delle ragazze), ma anche libri (17,6% delle ragazze). Sono i risultati della ricerca «Osservatorio Adolescenti» elaborata da Sos Telefono Azzurro Onlus e l’istituto di ricerca Doxa Kids.

Ma per i giovani a essere prioritario è il poter essere sempre in contatto con gli amici, fondamentale per l’89,7% dei ragazzi, attraverso Whatsapp e Facebook (li utilizza rispettivamente l’89,8% e l’82,3% degli intervistati).

Ragazzi al computer

Ragazzi al computer

Ma legati ai social esistono anche alcune dinamiche adolescenziali online possono tradursi in comportamenti a rischio. Primo fra tutti il cyberbullismo, fenomeno che i ragazzi ben conoscono: l’80,3% ne ha sentito parlare; 2 su 3 (39,2%) conoscono qualcuno che ne è stato vittima, 1 su 10 ne è stato vittima.

Risulta diffuso anche l’utilizzo dei social networks sotto l’età minima prevista (più dell’85% dei ragazzi intervistati conosce qualcuno che è iscritto a FB minore di 13 anni) e non mancano i rischi legati alla visibilità dei dati personali: 1 adolescente su 5 ha il proprio profilo totalmente pubblico sui social network.

Raccontaci com’è la tua cameretta...


© RIPRODUZIONE RISERVATA