Giornata del pavimento pelvico Lezioni gratuite per donne e uomini

Giornata del pavimento pelvico
Lezioni gratuite per donne e uomini

Venerdì 31 marzo, dalle ore 14 alle ore 17, in Humanitas Gavazzeni – auditorium Villa Elios, si svolgerà la Giornata del pavimento pelvico, gratuita su prenotazione, dedicata a uomini e donne di qualsiasi età, in particolare a donne in gravidanza in post partum o menopausa o uomini con problematiche a livello urologico o proctologico.

Un’iniziativa di informazione e sensibilizzazione che si svolgerà venerdì 31 marzo attraverso una lezione teorico-pratica della durata di un’ora ripetuta per tre volte per 10 persone ciascuna: ore 14, ore 15 e ore 16.

La parte teorica, prevede un’informativa di mezz’ora sul pavimento pelvico mentre la parte pratica è strutturata in mezz’ora di esercizi a terra; saranno a disposizione dei partecipanti tappetini e palloni. L’iscrizione alla lezione è gratuita, telefonando da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 17, al numero 035.4204688.

Le persone, una volta iscritte, dovranno presentarsi venerdì 31 marzo direttamente in villa Elios un quarto d’ora prima del proprio turno di lezione, con un abbigliamento comodo. «Il pavimento pelvico è un insieme di diversi legamenti e muscoli alla base della cavità addominale/pelvica, indispensabile per il sostegno di uretra, vescica, intestino e, nella donna, dell’utero – dice la dottoressa Monica Gareggioli, ostetrica, operatrice dell’ambulatorio Riabilitazione del pavimento pelvico di Humanitas Gavazzeni -. Se questa parte del nostro corpo non funziona bene, nascono disturbi che possono condizionare lo stato di salute e la qualità della vita. I sintomi principali che riguardano le disfunzioni del pavimento pelvico sono: stipsi, incontinenza fecale o ai gas, incontinenza urinaria, urgenza della minzione, dolore pelvico cronico, prolasso ano-rettale, prolasso degli organi pelvici. Il parto rappresenta il primo fattore di rischio per quanto riguarda i ‘danni’ a carico della muscolatura pelvica che, nel tempo, possono portare a incontinenza urinaria».

Intervenire preventivamente è possibile con una serie di esercizi che possono aiutare a non incorrere in problematiche con l’avanzare dell’età. «La riabilitazione – aggiunge la dottoressa Gareggioli - è un insieme di tecniche di tipo conservativo che hanno lo scopo di attenuare o risolvere la disfunzione della muscolatura del pavimento pelvico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA