Martedì 11 Maggio 2010

Cene, a primavera
un salto nel Triassico

Un'idea per le famiglie e un'opportunità per scoprire un mondo che, 220 milioni di anni fa, vedeva Cene ricoperta da un mare calmo e ricco di pesci, mentre nel cielo volavano gli Pterosauri.
Sono riprese con l'open day di inizio maggio le visite guidate al Parco Peleontologico di Cene, che propone un fitto calendario di aperture. Il parco, inaugurato nel 2002, raccoglie reperti fossili risalenti alla fine del periodo Triassico. In quel periodo, nella zona dove ora si trova il parco, era presente un mare tropicale con barriere coralline, lagune e piccole isole, immerse nell'Oceano Tetide. Nel 1973 venne portato alla luce un esemplare di pterosauro, rettile volante con un'apertura alare di un metro, ribattezzato Eudimorphodon ranzii. Dal 2003 il parco è stato dotato anche di un sentiero naturalistico, da cui si può arrivare nei pressi degli scavi in cui fu rinvenuto lo scheletro dello pterosauro.

Domenica 16 maggio alle 14.30 è in programma la visita guidata al sentiero naturalistico, mentre alle 16.30 sarà possibile effettuare la visita geologica al parco. Analogo programma anche per domenica 23 maggio, quando verrà proposta anche l'attività «Minerali e rocce, tesori della Terra», con laboratori specifici per i ragazzi.
Il 30 maggio, dalle 14 alle 18, i novelli archeologi potranno provare a costruire e far volare uno Pterosauro, portando a casa un'originale riproduzione. 

Per partecipare alle visite guidate e ai laboratori didattici con gruppi superiori a 10 persone è necessario contattare, per una prenotazione anticipata obbligatoria, la Comunità Montana Valle Seriana di Clusone al numero di telefono 0346/22400 o inviare un messaggio a info@valleseriana.bg.it entro il venerdì mattina. Per info www.triassico.it/parcocene.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata